Dal cielo stellato a una fascia che dire retroilluminata è perlomeno volgare. La definizione varrebbe per qualsiasi altra produzione di serie, non per l’idea del Collettivo Bespoke di Rolls Royce. Nuova Ghost – presentazione il prossimo 1 settembre – avrà un dettaglio esclusivo tra i tanti, l’Illuminated Fascia.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il listino di Auto

Dopo aver proposto la miriade di led sul padiglione, a Goodwood hanno pensato bene di realizzare il lettering della Ghost illuminato da 152 led: in totale, fanno oltre 850 stelle all'interno. La particolarità? Risultare assolutamente invisibile sulla superficie ad auto spenta.

Com'è fatta la Illuminated Fascia

Sono serviti 2 anni di lavoro e più di 10 mila ore, calcolate collettivamente nell’impegno dei designer e tecnici Rolls, prima di giungere alla perfezione tecnica. Un particolare che, spiegano a Goodwood, rappresenta la filosofia del design Post Opulenza, minimalismo richiesto dalla speciale clientela del marchio. L’illuminazione è diffusa in modo uniforme grazie all’applicazione di una luce guida spessa 2 millimetri e con 90 mila punti incisi sulla superficie, dai quali si ottiene l’effetto scintillante della scritta Ghost e della costellazione prodotta davanti al sedile del passeggero anteriore.

Ottenere la completa uniformità della superficie ad auto spenta ha richiesto la progettazione su tre strati, uno in materiale composito sottostante, in Piano Black lavorato, più due strati di laccatura scura, il più superficiale trattato a mano, per uno spessore di mezzo millimetro.

Sfoglia il listino delle auto nuove: tutti i modelli sul mercato

Verso il lancio della “piccola” Rolls Royce Ghost, da 5 metri e 40 centimetri di lunghezza, si va con la conferma del motore benzina V12 da 6 litri e tre quarti, l’utilizzo di oltre 100 kg di materiale fonoassorbente e l’affinamento dell’insonorizzazione prodotto sugli scheletri dei sedili, con smorzatori dedicati.

Rolls Royce Dawn Silver Bullet, una regina sul lago di Garda