La via dell’elettrificazione, necessaria per l’abbattimento delle emissioni di Co2, passerà da un’offerta Mercedes EQ in fase di espansione e, non meno importante per i grandi volumi, dalle Mercedes EQ Power, ibride plug-in.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il listino di Auto

I piani delineati sul futuro nel medio termine da Daimler sono chiari, tra introduzione dell’architettura EVA con Mercedes EQS, poi EQE e un grande suv luxury a seguire, proseguendo con l'ampliamento della gamma delle compatte a batteria con EQA e EQB, senza tralasciare il rinnovamento dei progetti con un motore endotermico a bordo.

AMG GT 4 Coupé, super ibrido

All’ibrido plug-in si guarda per anticipare l’intenzione di declinarlo in chiave sportiva, molto più di quanto non facciano le attuali soluzioni sul mercato.

L’esempio e al tempo stesso il rivale numero uno è Porsche. Il primo progetto ad arrivare sulla scena nel 2021, con numeri buoni per sfidare Panamera Turbo S E-Hybrid, sarà Mercedes-AMG GT 4 porte 73e, spinta dal V8 biturbo 4 litri accoppiato a un motogeneratore elettrico, per potenze che saranno nell’ordine degli 800 cavalli di sistema, secondo i rumours.

Elettriche e sportive

Sul fronte elettrico, poi, c’è la corsa già avviata da Porsche con Taycan, Tesla Model S Plaid – perlomeno nei numeri annunciati –, alla quale dover replicare. Avverrà con varianti AMG, di EQS ad esempio, accreditata di potenze nell’ordine dei 680 cavalli. Altro arriverà a seguire.

Sfoglia il listino Mercedes: tutti i modelli sul mercato

Alle parole Kallenius di una sportività da proporre in chiave elettrica, in un'intervista resa a Manager Magazin, si sommano quelle del responsabile dell’area finanziaria di Daimler, Wilhelm: “Abbiamo una gamma di prodotti molto ampia, comprese delle sportive molto attraenti e anche le sportive diverranno eletttriche, perciò restate sintonizzati”