V6 ibrido, 812 GTO e Ferrari Purosangue. Il tris di novità che a Maranello si apprestano a lanciare nel corso del 2021 potrebbe avere queste coordinate. Tutti progetti sui quali si è scritto e dei quali si è documentato più volte il percorso di sviluppo, con muletti che poco hanno rivelato agli obiettivi delle forme che saranno poi quelle definitive.

Piuttosto servono a rilevare lo “stato dei lavori”, come l’ultima apparizione del suv Ferrari Purosangue. La scocca modificata del Maserati Levante continua a macinare chilometri, in assetto super-ribassato se paragonato al progetto del Tridente, segno inequivocabile di tutt’altre proporzioni per lo “sport utility” Ferrari, definizione di comodo essendo del tutto peculiare la soluzione sulla quale lavorano a Maranello.

Muletti Ferrari Purosangue, cosa cambia

Ecco, le ultime uscite del progetto 175 presentano dettagli più o meno rilevanti e differenti dai muletti della prima ora. Su tutti, poiché da leggere in un’ottica di powertrain completo sotto al cofano e nell’installazione degli accessori finale, spicca la calandra posta molto più in basso rispetto a quanto non avviene sul Levante vero e proprio. Il muletto adotta una fascia anteriore con un’ampia apertura destinata al raffreddamento delle masse radianti.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Stéphan Barral (@stephanbarral)

Cerchi misti nel diametro?

Le foto spia pubblicate su Instagram da Stephan Barral rivelano anche quanto più bassa e spiovente sia la porzione centrale del cofano - diverso, ancora, dal Levante di serie - e l’ampliamento dei passaruota, ad avvolgere cerchi sui quali la sensazione è di un set dal diametro differenziato tra asse anteriore e posteriore.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Stéphan Barral (@stephanbarral)