Aston Martin, suv elettrico e sportiva a batterie dal 2025

Aston Martin, suv elettrico e sportiva a batterie dal 2025

Lawrence Stroll delinea i passaggi che seguirà Aston Martin nel proporre i primi modelli elettrici, in collaborazione tecnica con Mercedes. Una granturismo e il suv avranno batteria, motore e architettura progettati a Stoccarda

8 marzo 2021

Progetti ancora di medio termine per la prima elettrica Aston Martin. Riposti nel cassetto i piani della precedente proprietà, di lanciare con il marchio Lagonda un modello a zero emissioni, la nuova proprietà di Lawrence Stroll punta sul marchio Aston per le due novità a partire dal 2025.

Cruciale nella proposta elettrica è la collaborazione tecnica con Mercedes, a fornire non solo motori termici e ibridi plug-in personalizzati nei prossimi anni, ma anche sistemi elettrici. Quanto sia importante poter fare affidamento su architetture, motori e batterie frutto di un progetto già maturo, oggetto di investimenti e sviluppo, è noto. 

L'acquisto da parte di Aston Martin vedrà comunque elementi di unicità, nell'assemblaggio previsto presso l'impianto di St. Athan, dove verranno prodotti sia il suv elettrico che una sportiva idealmente accostabile alla DB11 con motore termico. Assetto, design di carrozzeria e interni, dinamica, avranno tutti un'impronta propria.

Dall'architettura Mercedes alla formula elettrica Aston

Mercedes ricordiamo come abbia delineato un programma di sviluppo dell'offerta elettrica che vedrà EQS arrivare sul mercato in estate, EQE - grande berlina equiparabile per segmento a Classe E - presentata a settembre, poi il maxi-crossover EQS. L'architettura modulare EVA sarà comune a tutti questi modelli ed è verosimile che venga fornita anche ad Aston Martin.

Per potenze in gioco, l'elettrico che introdurrà Mercedes avrà potenze anche in eccesso dei 700 cavalli, assolutamente compatibili con una proposta Aston martin che sia granturismo di livello. Secondo quanto anticipato da Lawrence Stroll nel corso di un'intervista al Financial Times, i passi sul progetto elettrico "sportivo" non sono ancora alla fase avanzata di validazione del design, men che meno della sigla, che potrebbe non allinearsi alla storica DB. D'altronde, Aston martin ha chiarito come il futuro resterà imperniato su una sportività con motore termico, elettrificata, fino oltre il 2030. 

In attesa che arrivi il suv elettrico nel 2025, nei prossimi mesi verrà presentata la versione ibrida plug-in di Aston Martin DBX, con un sistema ricaricabile e l'abbinamento del motore elettrico sulla linea di trazione composta con motore V8 biturbo 4 litri e cambio 9G-Tronic. Sarà lo schema in arrivo in primavera su Mercedes-AMG GT 4 porte 73 S.

Aston Martin Vantage Safety Car

Aston Martin Vantage Safety Car

Aston Martin andrà in pista in Formula 1 anche con la Safety Car e la Medical Car. Vantage e DBX sono i progetti declinati per l'uso in pista, macchine di servizio per regolare l'andatura delle monoposto nelle fasi di neutralizzazione e per intervenire in caso di emergenze mediche. Entrambe hanno un motore V8 4 litri biturbo by Mercedes-AMG

Guarda la gallery

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi