Introdotta per approfondimenti in serie, adesso rivela anche il dato simbolico più atteso, Hyundai Kona N. Sapevamo già del motore 2 litri turbo benzina scelto dalla divisione sportiva Hyundai N, medesima unità già su i30 N. Restava da scoprire - verso la presentazione - quale livello di potenza avessero scelto i tecnici. I rumours oscillavano tra i 260 e i 275 cavalli, la realtà dice di 280 cavalli, 5 più della i30 N Performance.

Cambio N DCT 8 marce

C'è poi altro, il cambio doppia frizione 8 marce, "personalizzato" N, a partire dalla rapportatura per proseguire sull'affidabilità, in virtù di valori di potenza e coppia maggiori. Si  tratta di un cambio con duplice pompa dell'olio ad azionamento elettrico, una pompa - ad alta pressione - responsabile della messa in pressione necessaria per i cambi marcia, la seconda - a elevata portata - per lubrificare e ridurre le temperature dei componenti in movimento. Portata variabile in funzione delle esigenze, quest'ultima, permette - dalla riduzione delle temperature e attriti - la trasmissione di una coppia motrice superiore rispetto a un cambio doppia frizione a secco. 

Le modalità di cambiata

Dall'hardware alle possibilità software, aperte dall'elettronica, ovvero, le mappature di funzionamento personalizzate e ribattezzate N Power Shift, N Grin Shift e N Track Sense.

Hyundai Kona N, con N Power Shift avrà un programma di cambiata in salita con minime perdite di continuità della coppia e il "bang" ottenuto dal taglio dell'accensione dei cilindri. È una modalità che opera quando l'acceleratore è premuto oltre il 90% della sua corsa.

N Grin Shift è, invece, la possibilità di estrarre il massimo potenziale da cambio e motore, per 20 secondi (rappresentati in un conto alla rovescia sulla strumentazione, dopo aver attivato la modalità), con un kickdown automatico per innestare la marcia ideale: lo stress sugli organi meccanici fa sì che debbano passare almeno 40 secondi prima di poter utilizzare di nuovo la modalità da massima trasmissione della potenza. 

Con N Track Sense, invece, il funzionamento del cambio è automatico, il guidatore può concentrarsi sulla guida poiché l'elettronica legge i parametri dai sensori che monitorano la dinamica del veicolo e sceglie il rapporto ottimale in ogni frangente. Non manca l'opzione di una cambiata totalmente manuale, rimessa al guidatore e con il mantenimento della marcia inserita  anche al limitatore.

Sfoglia il listino Hyundai: tutti i modelli sul mercato

Ultimo accorgimento, attivabile o meno dal guidatore, la disattivazione dell'effetto trascinamento che fa avanzare l'auto al rilascio del freno, anche se non si preme il gas. Effetto tipico dei cambi automatici.