Gli orpelli di tanti restyling finiscono in secondo piano, perché al centro, con la sportività di Hyundai i30 N 2021, va necessariamente altro. Presentarsi nel segmento delle sportive compatte, hot-hatch con rappresentanti storiche – dalla Golf GTI alla Megane RS – è una sfida non da poco, che la divisione Hyundai N in Germania ha affrontato bene, diventando credibile avversaria.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il listino di Auto

L’aggiornamento introdotto dal restyling interessa sì il design, con un frontale ridisegnato, convincente ancor di più, dalla calandra ai fari a led, fino a un nuovo spoiler posteriore sulla due volumi. Già, perché i30 N è anche Fastback.

N DCT, si cambia veloce

Il racconto ruota intorno ad altro, a cominciare dal cambio doppia frizione 8 marce, raffreddato a olio, alternativa per cambiate fulminee rispetto a un manuale 6 marce confermato nella proposta. L’abbinamento è al 2 litri turbo benzina, 250 cavalli e 353 Nm, 250 orari di velocità massima; oppure, Performance Package ed ecco 280 cavalli (+5 cv) e 392 Nm, per correre uguale ma accelerare da zero a cento in 5”9, migliorando di 2 decimi il tempo rispetto al passato da 275 cv.

Performance Package, operazione leggerezza

Sul mercato arriverà a inizio 2021, introducendo soluzioni aggiornate che non si fermano alla trasmissione ma puntano un alleggerimento attraverso lavorazioni raffinate. Sempre parte del Performance Package, i cerchi da 19 pollici forgiati permettono di ridurre di ben 14,4 kg il peso (dell’intero set) rispetto ai 19” pressofusi, entrambe proposte alternative a un set da 18 pollici di base.

Un mondo di hot-hatch, da Golf GTI a Mercedes-AMG A45 S

E alleggerire le masse non sospese è noto quanto conti nel migliorare il comportamento dinamico. Tanto più se cambi anche le “scarpe” insieme ai cerchi, forgiati: gomme Pirelli P-Zero anziché il treno di serie di Michelin Pilot Super Sport.

I sedili N Light per limare ancora sul peso

Altro passo verso l’alleggerimento, dal valore di 2,2 kg, l’opzione dei N Light Seats, sedili rivestiti in pelle e Alcantara, contro sedute sportive differenti non solo nei materiali di rivestimento (tessuto o misto pelle e scamosciato) ma anche nella costruzione di seduta e schienale.

Mappature variabili anche sul cambio

Migliorare il progetto Hyundai i30 N passava anche da una prestazione superiore dell’impianto frenante, ora con dischi anteriori da 360 millimetri. A bordo, tutto l’hi-tech connesso Hyundai è gestibile dall’infotainment, insieme a funzioni specifiche e regolazioni elettroniche possibili dal cambio doppia frizione N DCT 8 marce. N Grin Shift, come peraltro anticipa il nome, strapperà un ghigno lungo 20 secondi: tanto dura la massima prestazione spremuta dal gruppo motore-trasmissione.

N Power Shift, invece, opera con richieste di potenza e acceleratore oltre il 90% della corsa, interpretato dall’elettronica come una cambiata in salita che dia la sensazione di spinta costante: erogazione di coppia e al tempo stesso tempi minimi di cambio marcia. Del tutto automatica è, invece, N Track Sense Shift, con la gestione del cambio nella modalità più estrema, prevista solo in presenza di un asfalto perfetto e scenari da pista, rilevati dall’elettronica.

Sfoglia il listino Hyundai: tutti i modelli sul mercato

Del passato, restano confermate le possibilità di regolazione dell’assetto, il differenziale a controllo elettronico, mentre da i30 restyling anche la N non può rinunciare al corredo di sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione.