Non ha paura di azzardare e sorprendere, nuova KIA Sportage 2021. Il suv compatto lo guideremo in Europa nel 2022 e non c'è alcun dubbio che si farà notare, su strada. Le prime immagini della nuova Sportage introducono il cambiamento che verrà presentato nei prossimi mesi, relativamente alle specifiche tecniche, ai motori, disponibili in Europa. 

Design

Si uniforma ad alcuni stilemi apprezzati su KIA EV6 (leggi le dotazioni e i prezzi sul mercato italiano), in particolare per quanto concerne il trattamento dei fari posteriori, al tempo stesso a tracciare il bordo netto alla base del lunotto e una cornice intorno ai volumi elaborati del portellone.

Gioca molto con gli abbinamenti cromatici, nuova Sportage. E all'apparenza sembrerebbe avere un portellone alto, sportivo. In realtà, lo stacco bianco-nero dà un'impressione ottica senza che la funzionalità di una soglia di carico favorevole e un'apertura regolare vengano condizionate.

Gli spigoli vivi spuntano sulla fiancata e creano, di nuovo, l'alternanza di superfici concave e convesse. Fiancata dove la linea di cintura e dei finestrini è particolarmente rastremata sul montante D.

Ma è il frontale del suv a svelare le scelte più radicali. A partire dall'evoluzione del Tiger Nose, calandra che diventa totalizzante, tanto è ampia sul muso. Griglia dall'effetto 3D, gruppi ottici scomposti tra luci diurne e proiettori principali, cornice sagomata intorno al portatarga. Tutto l'insieme risulta molto elaborato. 

Interni

Anticipazioni anche sugli interni di nuova KIA Sportage 2021, dove la parola d'ordine è integrazione. La plancia ospita un ampissimo display che racchiude strumentazione e infotainment, un pannello widescreen ricurvo, orientato leggermente verso il guidatore, è il punto focale dell'abitacolo.

Leggi anche - Speciale Guidare con la Spina: Kia, pluralità coreana

A tutto vantaggio del comfort vanno le ben 5 bocchette del climatizzatore. Simmetriche quelle ai lati dell'infotainment, apprezzabili per funzionalità e direzionalità dei flussi le bocchette centrali. Una plancia e un tunnel con pochissimi comandi fisici, giusto l'essenziale per gestire il cambio del tipo shift-by-wire, senza collegamenti meccanici tra selettore e trasmissione. Per proseguire con la manopola di selezione delle modalità di guida e trazione. I comandi del clima sono di tipo misto, touch e fisici, per una buona praticità di utilizzo, al volante i consueti controlli degli Adas, attesi a un Livello 2 di automazione. 

Così, nuova KIA Sportage 2021, per un progetto che non lascia indifferenti nella proposta stilistica.