Car of the YearOrganizzatore italiano del premio
The Car of the Year

Audi Skysphere concept: a Monterey il futuro dell’auto sportiva secondo Audi

Audi Skysphere concept: a Monterey il futuro dell’auto sportiva secondo Audi

Gael Buzyn: "Le nuove tecnologie come l’elettrificazione , la digitalizzazione e la guida autonoma ci danno [ad Audi, n.d.r.] l’opportunità di creare un’esperienza che va oltre a quanto tipicamente offerto dalle roadster odierne"

di Lorenzo Moro

10 agosto

Audi ha scelto l’importante e prestigiosa vetrina della Monterey Car Week in California per presentare la concept car che definisce il futuro dell’auto sportiva e di lusso secondo la casa tedesca. Disegnata a poca distanza da dove è stata ufficialmente presentata - il design degli esterni è frutto del lavoro di Audi Design Studio a Malibù, sempre in California - la nuova Audi Skysphere Concept deve le sue forme a il suo incredibile design alla Horch 853 roadster, vettura tedesca prodotta a partire dal 1935 e servita come ispirazione per questo nuovo bolide decappottabile.

Le somiglianze tra la nuova Skysphere con questa vecchia gloria della storia dell’automobile e del marchio Auto Union sono però limitate alle sole dimensioni esterne, alle proporzioni del corpo vettura e al concetto di lusso unito a sportività tipico di entrambe le vetture; per il resto - come lecito aspettarsi dati i quasi 90 anni che le due auto si passano - le due vetture non possono essere più diverse.

Audi, 3 nuove concept car per anticipare il futuro

Audi Skysphere concept

Audi Skysphere concept

Nuova e spettacolare in tutto, la Skysphere vuole essere per Audi anche un modo per far vedere al mondo in che modo il colosso tedesco vede l’elettrificazione delle vetture e la coesistenza di questa tecnologia. Ecco il nuovo concept tedesco

Guarda la gallery

Effetto "wow"

La nuova Skysphere infatti prende tutto quanto visto negli ultimi anni di design Audi e lo proietta con forza nel futuro: all’anteriore permane quindi la celebre calandra single frame, le fiancate sono scolpite e muscolose e infine il posteriore dell’auto ha un design particolarmente aerodinamico tipico delle vetture da corsa di tipo “long tail”, mettendo così in risalto l’accurato lavoro aerodinamico che si cela dietro questa spavalda concept car.

Notevole anche il lavoro svolto dallo studio di design per conferire all’auto una particolare firma luminosa, un vero must per qualunque auto che si voglia definire moderna: anche in questo senso la Skysphere non fa eccezione e, specialmente nel frontale, campeggiano centinaia di luci led, dallo stemma Audi illuminato allo stesso bordo della calandra, il tutto per aumentare l’effetto “wow” di un’auto che non fa nulla per non far girare le teste verso di lei.

Assetto da lussuosa purosangue

Se a livello estetico la nuova Skysphere convince e colpisce, è scendendo nei dettagli della sua tecnologia e della sua meccanica che la mandibola rischia seriamente di slogarsi: con il chiaro intento di creare una vettura capace di unire in una sola auto il massimo in termini di comfort, sportività e lusso, la Skysphere concept è caratterizzata da un passo variabile, in modo da ottimizzare questo o quello stile di guida.

I due assi della vettura, sfruttando un pianale ed una carrozzeria modulabili, possono avvicinarsi o allontanarsi di ben 250 mm (modificando del resto la lunghezza di tutta l’auto che passa quindi da 4,94 metri a 5,19 metri), trasformando la Skysphere da velocissima e lussuosa gran turismo in una vera sportiva purosangue, la cui dinamica di guida verrà enfatizzata dalle ruote posteriori sterzanti. La scelta spetterà tutta al pilota che, tramite un pulsante, potrà scegliere fra le modalità “Grand Touring” o “Sports”, andando così a cambiare radicalmente sia la forma che il carattere di una vettura realmente incredibile. In modalità “Sports”, inoltre, la Skysphere si abbassa di ulteriori 10 mm, avvicinando così il baricentro al terreno. 

Motorizzazioni

Nuova e spettacolare in tutto, la Skysphere vuole essere per Audi anche un modo per far vedere al mondo in che modo il colosso tedesco vede l’elettrificazione delle vetture e la coesistenza di questa tecnologia rispetto al concetto stesso di auto sportiva: Il project manager del design della vettura Gael Buzyn ha detto che “le nuove tecnologie come l’elettrificazione , la digitalizzazione e la guida autonoma ci danno [ad Audi, n.d.r.] l’opportunità di creare un’esperienza che va oltre a quanto tipicamente offerto dalle roadster odierne”: seguendo queste parole, la nuova Skysphere è completamente elettrica e mossa da un solo motore posto sull’asse posteriore e capace di 465 kW di potenza massima (ca. 630 cv) e 720 Nm di coppia massima.

Ad alimentare il motore pensa poi un pacco batterie (Audi non ha specificato di che tipo) da 80 kWh, per una autonomia di circa 500 km secondo il ciclo WLTP e un peso massimo del veicolo di “solo” 1.800 kg, non pochi ma un valore degno di nota in fatto di auto elettriche.

Audi Skysphere: primi dettagli della concept car tedesca

Audi Skysphere: primi dettagli della concept car tedesca

Il prossimo 10 agosto, presso l’Audi Design Studio nel cuore di Malibu, in California, la Casa tedesca presenterà al mondo la concept car Skysphere. Un’idea audace portata alla vita, come spiegano in Audi, che con tutta probabilità avrà il compito di ridefinire ancora una volta il futuro della mobilità. Ecco i primi dettagli

Guarda la gallery

100% guida autonoma

Per quanto riguarda infine il discorso della guida autonoma, da segnalare che la Audi Skyspshere, se impostata in modalità “Grand Touring”, vede il proprio abitacolo trasformarsi: in questa modalità l’auto sarà 100% a guida autonoma, il volante scompare sotto al cruscotto e l’intero abitacolo diventa un comodo salotto da cui godere del panorama, coccolati in ambiente spazioso e arricchito dal massimo in termini di servizi digitali. Premendo invece il pulsante “sports”, alla modifica della carrozzeria per ripristinare il passo “corto”, il cruscotto torna ad essere “normale” con il volante e i pedali pronti per far guidare l’auto. 

Audi Skysphere arriva poche settimane dopo la concept Grandsphere - una monovolume elettrica con avanzate doti di guida autonoma - e anticipa di qualche mese la futura Urbansphere, la cui presentazione è prevista per il 2022: con questa triade di vetture, ognuna con le sue caratteristiche peculiari e rivolta ad un’utenza diversa, Audi vuole ridefinire il concetto stesso di automobile e di mobilità personale, creando di fatto vetture capaci di andare oltre il banale muoversi dal punto A al punto B ma trasformando l’andare in auto in un’esperienza a tutto tondo.

Audi Skysphere concept: gli highliths

Audi Skysphere concept: gli highliths

Dal design sportivo al futuro in chiave elettrica: il Marchio tedesco riscrive le regole dell'automobile con la Skysphere

Guarda il video

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi