Car of the YearOrganizzatore italiano del premio
The Car of the Year

Nuova BMW Serie 2 Active Tourer, la prima immagine e l'ibrido 230e xDrive

Nuova BMW Serie 2 Active Tourer, la prima immagine e l'ibrido 230e xDrive

La seconda generazione del monovolume sarà sostanzialmente diversa nel design e nelle soluzioni tecnologiche, pur nascendo sempre su architettura FAAR. BMW Serie 2 Active Tourer 230e xDrive tra le opzioni di ibrido plug-in

4 ottobre

Per nuova BMW Serie 2 Active Tourer è un secondo atto su una materia inedita, mai affrontata prima a Monaco di Baviera. Il monovolume arriva alla seconda generazione, le cui immagini sfuggono su Instagram e raccontano come, la Active Tourer 2022, cambia nel design.

Sappiamo già, dai muletti avvistati nel corso dell'ultimo anno e mezzo, quanto grande sarà il rinnovamento a bordo (leggi l'innovazione enorme del suv BMW iX, appena provato su strada), dove scopriremo una plancia con strumentazione e infotainment rappresentati da un unico pannello. A essere rivoluzionato è anche il design del frontale. 

View this post on Instagram

Un post condiviso da ????? ???? (@wilcoblok)

Design, calandra da suv

Migliorano anzitutto gli equilibri dei volumi, dove la prima Serie 2 Active Tourer non brillava esattamente per bilanciamento del frontale. La nuova propone un frontale più alto, un cofano meno spiovente e bei fari dal taglio netto. La calandra segue l'impronta data da BMW sui propri suv. È l'elemento catalizzante, tanto è imponente (troppo?) nell'ampiezza del Doppio Rene. 

Ibrido plug-in 230e xDrive

Dalla clip promozionale BMW, sfuggita online, emerge anche un altro dettaglio, relativo alla gamma di motori. Sarà ovviamente ibrida plug-in, Serie 2 Active Tourer. Dove la prima generazione ha fatto ricorso alla sigla 225xe, ovvero, l'abbinata tra un motore turbo benzina 1.5 litri e il motogeneratore di trazione posto sull'asse posteriore, il modello in uscita sul mercato nel 2022 (qui trovi le uscite più attese dell'anno, tra le ibride) anticipa una sigla BMW 230e xDrive. Ricordiamo come l'architettura resti quella del progetto d'esordio, quindi la FAAR a trazione anteriore (o xDrive).

Leggi anche: BMW pronta per l'Euro 7 continuerà a lavorare sui motori termici

Con 230e xDrive scopriremo una Active Tourer spinta da un 2 litri più componente elettrica - come accade su BMW X3 - oppure, verosimilmente, l'alternativa di ibrido plug-in farà affidamento all'1.5 turbo benzina, con un livello di potenza aggiuntivo e superiore ai 225 cavalli erogati dall'attuale Serie 2 Active Tourer?

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi