Kia Niro, la prova del crossover elettrificato

Kia Niro, la prova del crossover elettrificato

Ci siamo messi alla guida della nuova generazione di Kia Niro, che si presenta con un inedito design e motorizzazioni full hybrid, plug-in ed elettriche

di Roberto Gurian

24 maggio

Dopo quasi 6 anni di più che buon successo in Europa, la Kia Niro è pronta al lancio della seconda generazione. La crossover coreana è ordinabile anche in Italia dal mese di giugno, ma verrà lanciata a tutti gli effetti nel mese di settembre. Sarà disponibile in tre versioni, partendo dalla ibrida HEV dotata di un 4 cilindri a benzina abbinato a un propulsore elettrico per una potenza complessiva di 141 cavalli. Ad esse si aggiungono, e in arrivo in un secondo tempo, l’ibrida plug-in da 183 cavalli e con oltre 60 km di autonomia elettrica dichiarata e l’elettrica pura che utilizza un motore sa 150 kW (204 cavalli) e dichiara oltre 450 km di autonomia. La versione ibrida dovrebbe rimanere la più venduta, dato circa l’80% delle scelte per la generazione precedente. È anche la meno cara in listino grazie a un prezzo che parte da 30.500 euro.

Kia Niro, il nuovo crossover ibrido ed elettrico

Kia Niro, il nuovo crossover ibrido ed elettrico

La nuova generazione della Kia Niro è proposta con powertrain ibrido full, plug-in e 100% elettrico

Guarda la gallery

Kia Niro, ibrida full, plug-in ed elettrica

La nuova Niro si distingue nettamente dalla precedente per un frontale completamente ridisegnato. La classica presa d’aria a forma di muso di tigre è scomparsa, lasciando spazio a una calandra sottile, gruppi ottici stilizzati e una presa d’aria inferiore imponente ma non troppo in evidenza. Le luci diurne anteriori e posteriori sono state disegnate traendo ispirazione dai diagrammi del battito cardiaco. Risulta molto caratteristico terzo montante, dotato di una copertura aggiunta che funge da canalizzazione dell’aria e che può essere di un colore diverso da quello della carrozzeria. Gli interni sono razionalmente disegnati con una plancia a sviluppo orizzontale dotata di due schermi, di cui quello centrale a comando tattile con il sistema multimediale di ultima generazione della Kia. C’è qualche particolare in plastica dura ma nell’insieme l’abitacolo è ben rifinito con l’impiego di materiali in grandissima parte riciclati.

Su strada, la Niro ibrida si guida con facilità con il cambio che ha una funzione unicamente automatica. L’azione combinata del motore a benzina da 105 cavalli e di quello elettrico da 32 kW è sempre molto fluida. L’assetto, a sua volta, privilegia una guida scorrevole e senza strappi pure nella modalità sportiva di utilizzo della vettura, con uno sterzo sempre tendenzialmente leggero. Il livello di comfort è elevato, migliorato dalla silenziosità di bordo e dall’abitabilità offerta a due passeggeri posteriori. Punto forte della versione sono i consumi, con percorrenze facilmente a cavallo dei 14 km/litro se non si esagera con il pedale dell’acceleratore. Le prestazioni indicano in 165 km/h la velocità di punta con un tempo di 10”4 in accelerazione da 0 a 100 km/h.

Kia, scopri i modelli sul mercato dell'usato

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi