L'inaugurazione giorno 3 agosto, la riapertura alla circolazione da giorno 5. Il Ponte San Giorgio, che va a sostituire il Morandi, rappresenta la rinascita di una città e di un popolo, quello genovese, che quasi due anni fa (14 agosto 2018) ha assistito a una vera e propria tragedia. Prima della riapertura al traffico, "ospite" del tratto di 1.067 metri del nuovo viadotto San Giorgio a Genova è stata la Nuova Fiat 500, prima interamente elettrica del Marchio torinese

Nuovo Ponte di Genova, dal 5 agosto sarà percorribile

Fiat Nuova 500 simbolo dell'Italia che guarda al futuro

Così come il Ponte San Giorgio rappresenta il simbolo di un'Italia che non si è arresa dinanzi alla tragedia, anche la nuova vettura green della Casa torinese si fa portabandiera e ambasciatrice mondiale del Made in Italy, icona di libertà e rinascita. Le immagini della Nuova Fiat 500 che percorre il Ponte San Giorgio con tanto di bandiera italiana e del comune di Genova, rappresentano l'Italia che con ottimismo sa rialzarsi e guardare al futuro.  

Dall'Autostrada del Sole  al Ponte San Giorgio

Fiat non è nuova a questo tipo di "imprese". Bisogna riavvolgere indietro il nastro e tornare al 1964 per "riassaporare", attraverso foto ingiallite dell'epoca, il viaggio della Fiat 500 D che percorse la staffetta Milano-Napoli-Milano lungo i 760 chilometri della nuova Autostrada del Sole A1 da nord a sud e viceversa. La Nuova Fiat 500 è il simbolo della mobilità del futuro, ecosostenibile e green. Il Ponte San Giorgio, realizzato in tempi record, è la testimonianza di un'Italia che non ha mollato, ce l'ha fatta ed è pronta a ripartire più forte di prima.

La prima auto sul nuovo ponte di Genova VIDEO