Ha litigato con un altro automobilista per questioni di precedenza, un classico delle liti sulle strade italiane. Quando poi si è accorto che l'altro guidatore stava riprendendo la scena con il proprio telefonino, ha repentinamente preso quello smartphone, è risalito sulla propria auto ed è scappato. É successo a Fiuggi, in provincia di Frosinone, e protagonista è un 45enne residente nel comune di Torre Cajetani.

In fuga dai Carabinieri schiantano la Giulietta contro un muro

FUGGITIVO NELLA NOTTE 

L'episodio è avvenuto sabato pomeriggio. Grazie alla segnalazione di un cittadino che aveva assistito ai fatti, i Carabinieri sono stati allertati e hanno avviato le indagini. Il 45enne si era già dato alla fuga con la macchina, le forze dell'ordine lo hanno rintracciato e cominciato ad inseguire. Una volta stancatosi dell'inseguimento, il ladro dello smartphone ha abbandonato l'auto in una zona di campagna dandosi alla fuga a piedi. Aiutato dalla scarsa visibilità notturna e dalla fitta vegetazione, è riuscito a far perdere le proprie tracce, con i Carabinieri costretti a interrompere le indagini.

Forza l'alt dei Carabinieri su una Lancia Delta, arrestato nel bergamasco

Nel frattempo, però, il protagonista della vicenda è stato denunciato dalle autorità per i reati di rapina, resistenza a pubblico ufficiale e calunnia.