La Lancia Delta Integrale fa davvero impazzire tutti. L’iconica vettura progettata da Giorgetto Giugiaro, infatti, è diventata la spiacevole protagonista di un inseguimento avvenuto lo scorso 23 gennaio nei pressi di Capriate San Gervasio, in provincia di Bergamo.

In fuga dai Carabinieri schiantano la Giulietta contro un muro

NON SI È FERMATO ALL’ALT

L’uomo protagonista della vicenda insieme alla sua Delta è un pregiudicato italiano di 43 anni già noto alle forze dell’ordine e residente in provincia di Lecco. Il 43enne – che teneva con sé a bordo ben 390 grammi di cocaina – è stato avvistato mentre percorreva le strade del paese a velocità piuttosto sostenuta. Cosa che ha fatto scattare l’attenzione dei Carabinieri.

Dopo varie segnalazioni, infatti, i militari del comando di Treviglio hanno tentato di bloccarlo, ma l’uomo, dopo aver forzato l’alt della pattuglia, ha tentato lo stesso la fuga a bordo della Lancia Delta.

Tuttavia, l’inseguimento a sirene spiegate è durato poco più di un chilometro e mezzo. Infatti, dopo aver urtato un cordolo a bordo strada e aver forato una gomma, l’uomo è stato subito fermato dai militari e posto ai domiciliari in attesa della convalida d’arresto da parte del gip.

Narcotrafficante col garage di lusso, la GdF sequestra cinque supercar