Maxi truffa in Porsche Cayenne: era intestata alla nonnina 74enne senza patente

Maxi truffa in Porsche Cayenne: era intestata alla nonnina 74enne senza patente

La polizia ha arrestato i fratelli Horvat, famiglia rom di Trescore Balneario, per numerose frodi. Tra le auto sequestrate anche Ferrari e Lamborghini

di Redazione

15 giugno 2021

Gli Horvat, famiglia rom di Trescore Balneario, in provincia di Bergamo, sono una famiglia piuttosto conosciuta sia alle forze dell’ordine che sulle pagine di cronaca. L’ultima infrazione della legge riguarda una maxi truffa. I fratelli Fardi e Principe Horvat, rispettivamente 28 e 30 anni, si sono costituiti alla polizia venerdì 11 giugno 2021, ma non è questo che ci interessa, quanto il reato contestato: i due hanno incassato, in cinque giorni, 185.700 euro con auto pagate non più di 80mila e, andando a fondo, gli agenti hanno scoperto una serie di raggiri da manuale, come la Porsche Cayenne intestata alla nonna di 74 anni senza patente.

Paga la caparra dell'auto in contanti e si becca una multa di 2,5 milioni di euro

Le truffe dei fratelli

Dicevamo raggiri da manuale. I due fratelli Horvat, infatti, secondo l’accusa avrebbero commesso truffe su tutto. Ma quelle relative alle auto sono senza dubbio le più importanti, soprattutto per il giro di soldi scaturito. Gli agenti hanno sequestrato numerose quattro ruote appartenenti alla famiglia. Oltre ad aver intestato alla nonna senza patente (e che percepiva il reddito di cittadinanza) la Porsche Cayenne, la polizia ha scoperto che l’anziana signora fosse anche la proprietaria di due immobili e che avesse acquistato, nel 2019, un terreno edificabile per 65mila euro, poi rivenduto allo stesso ex titolare per il doppio. Tra le auto sequestrate, gli agenti hanno trovato una BMW, due Mercedes, una Maserati Levante, una Ferrari California e una Lamborghini, molte delle quali intestate a prestanomi ma utilizzate dai due fratelli.

Vendevano auto inesistenti a prezzi esorbitanti: smascherata la banda del Nord

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi