Volvo investe nella startup Spectralics per arrivare un super HUD

Volvo investe nella startup Spectralics per arrivare un super HUD

Volvo punta su una tecnologia innovativa dall'azienda isreaeliana Spectralics per un innovativo HUD

di Francesco Forni

26 novembre

Volvo, oltre a sicurezza ed elettrificazione, continua a effettuare grandi investimenti anche sulla tecnologia a tutto tondo.

Tramite la divisione finanziaria Volvo Cars Tech Fund, ha investito nella startup israeliana Spectralics, specializzata in tecnologie ottiche e di imaging. Il contatto è avvenuto allo MobilityXLab di Goteborg, in Svezia, evento dedicato alle startup.

Volvo XC40 Recharge, la prova del Suv elettrico

Salto di qualità

L’operazione permette l’accesso all'avanzata tecnologia firmata Spectralics, la Multi-Layered Thin Combiner (MLTC). Ovvero un nuovo tipo di pellicola ottica estremamente sottile, applicabile a superfici trasparenti di qualsiasi forma e dimensione: facile intuire l’obiettivo.

La pellicola andrebbe su parabrezza e vetri, consentendo la permettendo la sovrapposizione di immagini sui cristalli.

Permettendo un tipo di head up display (HUD) a larghissimo campo visivo, capace di dare un senso di distanza quando gli oggetti virtuali vengono sovrapposti all’ambiente reale. Sarebbe così possibile beneficiare di una guida ancora più realistica e soprattutto sicura.

Il Multi-Layered Thin Combiner permette l’applicazione anche di sensori di rilevamento in abitacolo, telecamere con visione frontale a prova di angolo cieco, proiezioni olografiche digitali e filtri avanzati.

Leggi anche: Volvo, nei piani una terza fabbrica in Europa

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi