Stellantis, auto green e intelligenti: 20 miliardi di fatturato entro il 2030

Stellantis, auto green e intelligenti: 20 miliardi di fatturato entro il 2030

Durante il Software Day Tavares ha spiegato l'accordo con Foxconn per diventare un'azienda tecnologica e sostenibile e risolvere il problema dei semiconduttori

di Redazione

7 dicembre

Le intenzioni di Stellantis sono chiare, e ad annunciarlo è lo stesso CEO Carlos Tavares che durante il Software Day di oggi 7 dicembre. Attraverso l’accordo con Foxconn, il gruppo si impegnerà a progettare veicoli sempre più attenti al rispetto dell’ambiente, proseguendo in maniera sempre più spedita lungo la strada dell'elettrificazione. Le due aziende hanno firmato un documento d’intesa non vincolante che sosterrà le iniziative di Stellantis in materia di semiconduttori

Arriva STLA Brain

Le nostre strategie di elettrificazione e software supporteranno la trasformazione per diventare un’azienda tecnologica di mobilità sostenibile, sfruttando la crescita aziendale associata con funzionalità e servizi over-the-air e offrendo la migliore esperienza ai nostri clienti”, ha spoegato Tavares. “Con le tre nuovissime piattaforme tecnologiche basate sull’intelligenza artificiale in arrivo nel 2024, implementate sulle quattro piattaforme di veicoli STLA, sfrutteremo la velocità e l’agilità associate al disaccoppiamento dei cicli hardware e software”. STLA Brain è la nuova “mente elettrica” per i veicoli a batteria Stla Small, Stla Medium, Stla Large e Stla Frame e per la quale saranno necessari circa 4.500 ingegneri. Attraverso la partnership con diverse società saranno create quattro tipologie di chip per coprire circa l’80% dei bisogni dei semiconduttori. Secondo le previsioni il fatturato annuo di Stellantis arriverà a 4 miliardi entro il 2026 e a 20 miliardi entro il 2030. C'è poi STLA SmartCockpit, creato su STLA Brain, che si integrerà perfettamente con le vite digitali degli occupanti del veicolo per creare un “terzo spazio” personalizzabile e in grado di offrire applicazioni basate sull’Intelligenza Artificiale (IA) come la navigazione, l’assistenza vocale, il mercato dell’e-commerce e i servizi di pagamento.

Realtà in espansione

L’idea base è quella di sfruttare le capacità che potranno rendere l’azienda leader nel settore: servizi e abbonamenti, funzionalità on-demand, attenzione alle flotte, alla politica dei prezzi e rivendita, conquista e fidelizzazione del cliente, vendita incrociata. L'espansione della multinazionale porterà ovviamente cambiamenti interni all'azienda: grande numero di ingegneri necessari per raggiungere gli obiettivi prefissati sarà raggiunto anche grazie alla Software & Data Academy per collocare oltre 1.000 dipendenti.

Stellantis accelera: nel 2030 il 70% della gamma sarà elettrica

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi