Car of the YearOrganizzatore italiano del premio
The Car of the Year

Stellantis accelera: nel 2030 il 70% della gamma sarà elettrica

Stellantis accelera: nel 2030 il 70% della gamma sarà elettrica

Santo Ficili, country manager del Gruppo per l'Italia, argomenta il piano. Torino punto centrale della elettrificazione. A breve i muletti del B-Suv elettrico di Fiat

di Francesco Forni

28 ottobre

Stellantis accelera sulla transizione energetica. “Nel 2030 il Gruppo proporrà una gamma di vetture che al 70% sarà elettrica, in Europa. La nostra strategia sulle auto a batteria anticiperà l’evoluzione del mercato”. Con queste parole, Santo Ficili, Country manager di Stellantis per l’Italia, ha chiarito il concetto. “Siamo di fronte a un cambiamento radicale e velocissimo dell’auto. Che impone un evoluzione di mentalità dei clienti, di infrastrutture e di metodi costruttivi”.

Mirafiori, la fabbrica hi-tech di Nuova Fiat 500 elettriche

Mirafiori, la fabbrica hi-tech di Nuova Fiat 500 elettriche

Fulcro della nuova era, Torino ha visto la conversione del plant di Mirafiori per la moderna linea di produzione della Nuova Fiat 500.

Guarda la gallery

I passi da compiere verso la transizione

Anche il colosso francese, con i suoi 14 Marchi, non torna indietro: come conferma l’investimento, entro il 2025, di 30 miliardi a livello mondiale per elettrificazione e software.

In questo piano ci sono le 4 nuove piattaforme per auto elettriche, i 3 nuovi motori e i due tipi di batterie. Che permetteranno: “di coprire dall’80% al 100% le richieste del mercato”.

Leggi qui: Stellantis, le 4 piattaforme dell'offensiva elettrica

La quota delle elettriche e delle ibride plug-in sul mercato italiano è passata dal 4,7% al 13,3% da inzio anno(quella di tutte le elettrificate, comprese le mild hybrid al 45%).

La novità Stellantis Italy House

La grande corsa è iniziata, Ficili non ha dubbi, nell’evento di presentazione della Stellantis Italy House, che sarà inaugurata il prossimo 3 novembre a Torino. In Via Plava, nel comprensorio di Mirafiori.

Leggi qui: Stellantis, come cambia il polo produttivo di Mirafiori

La Stellantis Italy House - detto Ficili - rappresenta un passo importante verso un nuovo modo di lavorare, di interagire e di utilizzare spazi e tempo. Cambiano le modalità di presenza per favorire il lavoro remoto che rappresenterà il 70% del totale e cambiano anche gli uffici che sono stati ridisegnati nel rispetto delle normative vigenti, ma anche e soprattutto per garantire il benessere di chi li utilizza”.

Mirafiori sarà un centro nevralgico del Gruppo. Ci saranno il  Battery Hub e il Battery Lab, ovvero centri specializzati nell’assemblaggio batterie attivi nelle fasi di prototipazione e sperimentazione e nel controllo qualità dei componenti e dei cicli di vita delle batterie.

Nel grande complesso torinese arriverà la nuova piattaforma elettrificata di Maserati per le prossime GranTurismo, GranCabrio e Quattroporte, tra il 2022 e il 2024.

E poi la fabbrica, il Mirafiori Plant, dove - come potete vedere nel video - viene assemblata la nuova 500 elettrica. L’alfiere della nuova era, in un ambiente totalmente rinnovato e silenzioso: una fabbrica diversa, quella del futuro prossimo.

Mirafiori Officina 78, la formazione in Stellantis sulle vetture elettriche e ibride plug-in

Mirafiori Officina 78, la formazione in Stellantis sulle vetture elettriche e ibride plug-in

L’Officina 78 di Prototypes è nata nel cuore di Mirafiori con un focus sulla “formazione sull’elettrificazione” per garantire che tutte le figure professionali coinvolte nella transizione energetica fossero qualificate e pronte per affrontare questo enorme cambiamento in tutte le aree produttive del Gruppo. Prototypes è un ente del dipartimento Performance Excellence che garantisce l'assemblaggio di prototipi e muletti in base allo sviluppo dei nuovi modelli.

Guarda la gallery

L'Officina 78

Auto nuove e anche sperimentazione, a Torino si lavora moltissimo sulle auto elettrificate. Ad esempio l’Officina 78 di Prototypes, dipartimento Performance Excellence, è dedicata alla formazione sull’elettrificazione per  dove viene curato il primo assemblaggio di prototipi e muletti in base allo sviluppo dei nuovi modelli. Il primo passo verso la validazione.

L'ultimo a esserci passato è il Fiat Ducato elettrico: il prossimo sarà il segmento B a batterie, il Suv compatto di Fiat (e anche Jeep e Alfa Romeo) che nascerà sulla piattaforma CMP (Peugeot 208/3008, Opel Corsa/Mokka) e sarà poi assemblato in Polonia nello stabilimento di Tichy.

Leggi anche: Fiat Ulisse e Scudo pronti al ritorno

Mirafiori Plant, come nasce la nuova Fiat 500 elettrica

Mirafiori Plant, come nasce la nuova Fiat 500 elettrica

Torino ha visto la conversione del plant di Mirafiori per la moderna linea di produzione del modello, che sarà affiancato anche dalle Maserati elettriche

Guarda il video

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi