Roma, arrivano i semafori intelligenti: il Comune dà l'ok a Google per gestirli

Roma, arrivano i semafori intelligenti: il Comune dà l'ok a Google per gestirli

Svolta super smart nella Capitale: dal Campidoglio c'è il via libera al progetto che porterà alcuni semafori a essere avviati dalle intelligenze artificiali del colosso di Mountain View

di Redazione

10 dicembre

Snellire il traffico, riducendo ingorghi e inquinamento, sfruttando le risorse dell'intelligenza artificiale. È questo l'obiettivo a cui punta Roma, una delle delle città più congestionate al mondo, in vista di un possibile accordo con Google. La giunta capitolina ha infatti appena dato il via libera per “avviare azioni volte all’ottimizzazione dei cicli semaforici per migliorare la viabilita?, la sicurezza stradale e ridurre l’inquinamento”. In altre parole, se il progetto andrà in porto, alcuni incroci tra i più critici di Roma verranno regolati da semafori gestiti da intelligenze artificiali.

Robobus, in Cina spuntano gli autobus a guida autonoma

Roma, ok ai semafori di Google

Sperimentazioni simili sono già partite o stanno partendo in altre aree del mondo, da Israele al Brasile. Google, promotrice di questo progetto, è intenzionata a coinvolgere anche alcune città italiane, e Roma è in pole position insieme a Milano. Come riportato dal Messaggero, la giunta capitolina ha appena dato l'ok alla partecipazione della Capitale a questo progetto: in particolare, sono già stati individuati tre incroci particolarmente critici dal punto di vista del traffico su cui avviare la sperimentazione. si tratta di Piazzale Appio, Via del porto Fluviale e Via Cristoforo Colombo.

Ora, dopo l'approvazione da parte della giunta, partiranno ufficialmente le trattative tra il Comune di Roma e i rappresentanti di Google. Se l'accordo andrà in porto, la sperimentazione potrebbe partire a giugno. Ma quali sarebbero i vantaggi di cui potrebbe beneficiare la città? Nel report inoltrato al campidoglio, si legge che il sistema sarà in grado di “prevedere le condizioni del traffico e fare in modo che i semafori si alternino nel momento migliore, ottenendo come risultato una riduzione del 10-20% del consumo di carburante e dei ritardi agli incroci”.

Stellantis, il Livello 3 arriva nel 2024

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi