Stellantis, Tavares presenta il piano strategico "Dare Forward 2023"

Stellantis, Tavares presenta il piano strategico "Dare Forward 2023"

Il gruppo svela piani e strategie per il futuro. 75 BEV in arrivo entro il 2030 e carbon neutral a fine decennio

di Redazione

1 marzo

A poco più di un anno dalla nascita di uno dei gruppi automobilistici più importati del mondo, è tempo di bilanci. Quello finanziario parla di una scommessa, al momento, vinta con utili per 13,4 miliardi di euro e ricavi paria 152 milioni di euro (+14%). Poi c’è quello sulle prospettive: dove vuole arrivare Stellantis nel futuro? La risposta l’ha data Tavares, da Amsterdam, nella conferenza che ha illustrato il piano industriale “Dare Forward 2030”, la visione del Gruppo sulle strategie per il prossimo decennio.

Il punto sull’elettrificazione

L’obiettivo finale è raggiungere la neutralità climatica entro il 2038, decarbonizzazione che proseguirà a tappe serrate a partire dalla riduzione del 50% delle emissioni prodotte entro il 2030. Per preparare la strada a questo traguardo, l’ad ha dichiarato che entro il prossimo decennio, verranno presentate 75 nuove vetture a 0 emissioni. Vetture che dovranno rappresentare, per Stellantis, il 100% delle vendite Europa e il 50% di quelle in USA per una stima totale di 5 milioni di pezzi venduti entro il 2030.

Jeep viaggia alla spina

Le piattaforme sulle quali saranno realizzate le auto le conosciamo, sono le 4 presentate nello scorso Electrification Day. Delle 75 annunciate, 45 le vedremo entro il 2024, il resto è atteso per il 2027-2030. Ma l’unica novità di prodotto concreta anticipata da Tavares è il B-SUV Jeep elettrico confermato per l’inizio del 2023 e che apre la strada alla versione di serie del prototipo del Wrangler Magneto e a un altro SVU di taglia più grande.

Gli investimenti

Le fondamenta del piano si reggono su un programma di investimenti ben delineato. Stellantis si prepara a finanziare la strada verso l’elettrificazione con più di 30 miliardi di euro da qui al 2025 per lo sviluppo delle già citate piattaforme, delle gigafactory per produzione dei powetrain in Europa e in USA e in fine per la realizzazione d’un una propria infrastruttura dedicata (in collaborazione con e-Solutions). Soprattuto per quanto riguarda i motori e le batterie, Tavares ha proseguito citando i partner che collaboreranno con Stellantis. Oltre a Nidec (già alleata di PSA) e ad ACC (pantership paritaria con Total e Mercedes) il gruppo ha stretto accordi anche con Lg Energy Solution, Samsung SDI.

Le dichiarazioni

“Stiamo facendo di Stellantis un luogo straordinario di lavoro e capace di attrarre le persone con la voglia di rendere migliore la vita dei clienti, liberando tutto il nostro potenziale per il futuro digitale ed elettrificato. Stiamo aggiungendo motori più potenti alle nostre forti operazioni globali. L’eccellenza operativa, la velocità di esecuzione e un punto di pareggio inferiore al 50% delle consegne rimarranno le nostre caratteristiche. Raddoppieremo i nostri ricavi netti entro il 2030 e sosterremo margini di reddito operativo rettificato a due cifre per tutto il decennio. Siamo orgogliosi della nostra ricca storia. Mostra la nostra grinta, perseveranza e agilità. A questo aggiungiamo la mentalità imprenditoriale per realizzare Dare Forward 2030”. Ha concluso Tavares.

Guarda qui il video

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi