BMW ancora endotermica, in arrivo il 6 cilindri 400 cavalli

BMW ancora endotermica, in arrivo il 6 cilindri 400 cavalli

La versione aggiornata del potente propulsore da 335 cv, secondo indiscrezioni, andrà ad alimentare 540i, 740i e gli esemplari targati M

di Redazione

7 marzo

La transizione elettrica sempre presente in testa e nei piani aziendali, ma per BMW l'abbandono totale ai motori endotermici non è ancora in programma. Lo dimostra quanto fatto trapelare dalla testata BMW Blog, il quale riporta che la Casa bavarese stia lavorando a una versione aggiornata del suo B58 destinata ad alimentare dei nuovi modelli targati M.

Nuova BMW X1 2022, stile sportivo su M e non solo

6 cilindri 3 turbo: si tocca quota 400 cv

Il nuovo motore dovrebbe chiamarsi M58B30M2, versione più potente del 6 cilindri 3 litri turbo da 335 cavalli che BMW ha costruito per la prima volta nel 2015 per alimentare modelli come X5 xDrive40i, X7 xDrive40i, 540i, 640i, 740i e 840i - ma vi  è un'altra variante più performante da 382 cv che spinge auto come Z4, M40i, M340i, X3 M40i, X4 M40i, M440i e M240i -. Secondo quanto sostiene BMW Blog, il nuovo B58 erogherà circa 370 cv, anche se i test al banco di prova hanno rivelato più potenza di quanto dichiarato ufficialmente. L'ipotesi è che siano almeno 400 cv: tra gli aggiornamenti, anche un turbocompressore più grande e un collettore di aspirazione rivisto.

I modelli a cui è destinato

Non è ancora stato confermato su quali modelli debutterà il nuovo B58, ma BMW Blog si aspetta che siano i nuovi 540i e 740i, per poi passare, come accennato, agli esemplari M.

BMW celebra di 50 anni di M Motorsport riportando il logo del 1972

BMW celebra di 50 anni di M Motorsport riportando il logo del 1972

Una opzione per i clienti delle BMW M e per i modelli con allestimento M Sport

Guarda la gallery

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi