Elettriche dimenticate, oltre 100 BMW i3 abbandonate in un'isola coreana

Elettriche dimenticate, oltre 100 BMW i3 abbandonate in un'isola coreana

Parcheggiate dopo il fallimento di una società di noleggio: sono ancora senza un futuro

di Francesco Forni

18 marzo

BMW i3, auto nativa elettrica e molto avanzata al suo esordio nel 2013, sta per andare fuori produzione, ma qualcuno si è già dimenticato di lei.

Accade in Corea del Sud, sull’isola di Jeju, a sud delle coste della penisola. Ci sono oltre cento i3 abbandonate.

Appartengono a una flotta di vetture acquistate negli scorsi anni da una società di noleggio che ha dichiarato fallimento nel 2020. Terminata l’attività, le BMW i3 sono rimaste parcheggiate, lasciate al loro destino.

Sono tornate “alla luce” in un video pubblicato su YouTube da un vlogger coreano.  Che ha filmato vari gruppi di BMW i3 fermi in vare zone dell’isola. Non sono intatte, ad alcuni modelli mancano parti di carrozzeria, come portelli posteriori, paraurti anteriori e cofani: non un belvedere.

Che fine faranno?

Al momento il loro destino è ancora un ballo, perché BMW Korea avrebbe ricevuto l’approvazione delle autorità per riacquistare le elettriche ma l’operazione potrebbe essere troppo dispendiosa, perché oltre al costo delle vetture ci sarebbero quello dei trasporti e della manutenzione-messa a punto.

Tutto, le cento i3 “fantasma” sono ancora senza un futuro.

Leggi anche: nuova BMW M2 2022, Competition o parti speciali M sul muletto? 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi