A 417 km/h in autostrada con la Bugatti Chiron: nessuna denuncia

A 417 km/h in autostrada con la Bugatti Chiron: nessuna denuncia

Il milionario ceco Radim Passer, protagonista dell'episodio avvenuto su un'Autobahn tedesca lo scorso gennaio, non verrà punito per la sua "bravata" postata su internet

di Redazione

27 aprile

Il proprietario della Bugatti Chiron che lo scorso gennaio era stato travolto dalle polemiche per aver postato un video in cui guidava a 417 km/h su una Autobahn tedesca non verrà denunciato. Lo ha comunicato il Pubblico Ministero di Stendal, Sassonia, che ha ritenuto che non vi fossero gli estremi per procedere.

Bugatti Chiron Super Sport la prima è in Vagues de Lumiere

Nessuna denuncia: la motivazione

In pratica, le autorità competenti hanno stabilito che nel tratto tra Hannover e Berlino, dove è avvenuto il fatto, non vi fossero limiti di velocità (fatto comune nelle autostrade tedesche) e che il conducente della Chiron, il milionario ceco Radim Passer, fosse in pieno controllo della propria vettura. Ergo, non rappresentava alcun pericolo per gli altri utenti della strada.

A 417 km/h sull'Autobahn: i retroscena

Le indagini hanno tuttavia fatto emergere ulteriori, interessanti, dettagli, impossibili da trascurare. Innanzitutto, la "folle corsa" è avvenuta di domenica mattina intorno alle 5, con poche auto in viaggio, e tutte nella corsia di destra (la Chiron si trovava a sinistra, e nel mezzo vi era la corsia centrale, quindi distanziata). Passer inoltre godeva di ottima visibilità per almeno 3-4 km, ma soprattutto nessuno sapeva che davanti a lui non solo viaggiava un'auto che fungeva da "apripista" per segnalare eventuali ostacoli, ma che addirittura vi erano altre tre macchine sui ponti che avvisavano dell'eventuale presenza di auto della Polizia. Insomma, Passer viaggiava in relativa sicurezza. Anche se 417 km/h rimangono numeri impressionati da maneggiare con cautela.

Visita la factory Bugatti, ma poi il cliente porta a casa 8 auto

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi