Suv Ferrari, ecco come immaginavamo la Purosangue 14 anni fa

Suv Ferrari, ecco come immaginavamo la Purosangue 14 anni fa

Nel 2008 Auto pubblicò un servizio sul Suv Ferrari che sembrava dover uscire entro pochi anni: ecco come o avevamo ricostruito

di Redazione

10 settembre

Il 13 settembre è la data ufficiale in cui Ferrari svelerà la nuova Purosangue, primo Suv nella storia del Cavallino Rampante. Una novità assoluta per la Casa di Maranello, che arriva dopo anni anni di attesa e indiscrezioni. Dello Sport Utility della Ferrari, infatti, si parla da anni, ma il progetto si era finora mai concretizzato. Il “percorso di avvicinamento” del Cavallino al Suv era iniziato nel 2011 con il lancio della Ferrari FF, prima Rossa a trazione integrale e con carrozzeria shooting brake. Modello sostituito nel 2016 dalla GTC4 Lusso e il cui spazio nella gamma della Casa emiliana verrà occupato proprio dalla Purosangue.

Ma le voci del possibile lancio di un Suv Ferrari erano iniziate già in precedenza: nel numero di gennaio 2008, infatti, Auto pubblicò un servizio proprio dedicato a questa vettura che all'epoca pareva già in rampa di lancio, provando anche a ricostruirne l'aspetto in base allo stile dei modelli di quegli anni, in particolare la berlinetta 599 GTB Fiorano.

Ferrari Roma Spider, si torna al lavoro sulla versione scoperta

Ferrari Suv, una lunga attesa

Quando il servizio è stato pubblicato, 14 anni fa, il mercato dei Suv di lusso era ancora agli albori: Porsche nel 2003 aveva dato il via alle danze lanciando la Cayenne, ma nessuno dei Marchi super premium che oggi punta con forza sugli Sport Utility, da Lamborghini ad Aston Martin, passando per Bentley e Maserati, aveva ancora realizzato un prodotto di questo tipo.

Ecco cosa scrivevamo all'epoca riguardo il ventilato Suv del Cavallino:

La carrozzeria, che il nostro designer Lorenzo Preti ha ricostruito sulla base delle anticipazioni sul progetto F151 di cui siamo in possesso, non avrà nulla da invidiare ai più potenti e prestigiosi Suv e crossover in circlazione, dalla Porsche Cayenne alla Mercedes Classe R, fino alle prossime 4x4 BMW. Ma naturalmente la meccanica avrà qualcosa in più, a cominciare dal motore, montato in posizione anteriore longitudinale: le possibili alternative sono il 12 cilindri di 6.0 litri, da 550 cv, e il V8 di 4.3 litri, da 450 cv, derivati dall’attuale produzione di Maranello (rispettivamente dalla 599 GTB Fiorano e F430/California, ndr). Non mancano le incognite nemmeno per il tipo di trazione da impiegare: la soluzione ideale e piu? consona per un tale tipo di veicolo è naturalmente la trazione integrale, per la quale però la Ferrari non ha alcuna esperienza produttiva specifica.

Per quanto riguarda lo sviluppo del sistema 4x4, in quel periodo si ventilava la possibilità che Ferrari, scorporata di recente da Maserati, potesse collaborare con un altro Costruttore.

Auto, tutti i nuovi modelli in arrivo a settembre

1 di 3

Avanti
  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi