Sciopero dei benzinai 24 e 25 gennaio: iniziano 48 ore di fuoco per gli automobilisti

Sciopero dei benzinai 24 e 25 gennaio: iniziano 48 ore di fuoco per gli automobilisti

La Legge italiana impone però un numero minimo di impianti che dovranno garantire il servizio. Chiusi anche i self service

di Redazione

8 giorni fa

Confermato lo stop dei benzinai che si protrarrà dalle ore 19.00 di domani 24 gennaio alle ore 19.00 del 26 gennaio. La serrata riguarda tutto il territorio italiano, isole comprese e neanche gli impianti self service saranno in funzione. Le Regioni comunicheranno nelle prossime ore i distributori che per legge dovranno rimanere in servizio.

Cosa dice la Legge

Le 60 ore di sciopero, ridotte poi a 48, sono state annunciate da Faib, Fegica e Figisc-Anisa come forma di protesta contro il Governo Meloni che ha imposto maggiori controlli ai distrubutori da parte della Guardia di Finanza al fine di scongiurare ogni rischio di speculazione. Gli impianti saranno quindi chiusi "dalle ore 19.00 del 24 alle ore 19.00 del 26 gennaio sulla rete ordinaria e dalle ore 22.00 del 24 alle ore 22.00 del 26 gennaio sulla viabilità autostradale", come precisato sulla nota ufficiale. Nonostante la serrata, la Legge italiana prevede comunque un minimo di impianti in servizio: "il numero di stazioni di rifornimento che mantengono il servizio non deve essere inferiore al 50% degli esercizi aperti nei giorni festivi secondo i turni programmati". Tale lista sarà divulgata dalle Regioni eper quanto riguarda la rete autostradale (deve rimanere aperto almeno un impianto ogni 100 chilometri).

Benzina, il prezzo continua a crescere, adesso è a 1,842 euro al litro al self 

 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi