Fiat Uno, 40 anni fa la campagna pubblicitaria di Forattini

Definita “sciccosa", "comodosa", "scattosa" e "risparmiosa", la rivoluzionaria city car divenne icona grazie anche al celebre vignettista

di Gianluca Guglielmotti

15 marzo

La Fiat Uno è stata una vettura cittadina rivoluzionaria che ha cambiato la storia del marchio italiano fin dal lancio nel 1983. La sua importanza era evidente: oltre mille miliardi di lire investiti per la sua realizzazione; inoltre, l’utilitaria venne presentata a Cape Canaveral, la sede aerospaziale statunitense. Il lancio di questa vettura è stato audace e innovativo, proprio come l'auto stessa, nominata "Auto dell'anno" nel 1984 ed è stata la prima a comunicare con un linguaggio ironico, spensierato e moderno grazie alla divertente campagna pubblicitaria del vignettista Giorgio Forattini.

Fiat celebra la Panda: il modello "eterno" protagonista del film Pandelleria

Fiat Uno, la piccola icona compie 40 anni: la sua storia

Fiat Uno, la piccola icona compie 40 anni: la sua storia

Era il 19 gennaio 1983 quando Fiat presentò, in un evento alla base spaziale NASA di Cape Canaveral, in Florida, la Uno. Un modello destinato a un enorme successo, con 9 milioni di esemplari venduti e una carriera durata decenni. Ripercorriamo la sua storia, versione per versione.

Guarda la gallery

Fiat Uno, la "rivoluzionosa" campagna di comunicazione

La Fiat ha promosso la vettura con una campagna pubblicitaria fuori dagli schemi, affidata al noto vignettista Giorgio Forattini. La campagna ha utilizzato personaggi simpatici che si sostituiscono all'auto, come gli elefantini, il pinguino e il maialino salvadanaio, diventati così celebri da entrare nel linguaggio comune. Le caricature di Forattini erano molto famose, così come i suoi neologismi. Per la Uno, vennero coniati quattro termini: "sciccosa", "comodosa", "scattosa" e "risparmiosa".

Ognuno corrispondeva a una peculiarità e punto di forza dell'auto. Ad esempio, l'elefante "scattoso" metteva in risalto la brillantezza dei propulsori, che si presentavano in tre diverse cilindrate e due potenze, incluso il più piccolo Diesel aspirato sul mercato (due anni dopo debutterà il leggendario motore 1.0 Fire); quello "comodoso" indicava grande comfort e abitabilità interna; il pinguino "sciccoso" esaltava l'elevata qualità costruttiva e lo stile delle linee firmate Giugiaro; Il "risparmioso" porcellino salvadanaio, infine, ricordava a tutti il basso costo di acquisto e di gestione.

La campagna di Forattini ha rappresentato un momento di grande innovazione nel mondo della comunicazione e della pubblicità, grazie allo stile di narrazione semplice e coinvolgente, basato sulla capacità di emozionare e coinvolgere il pubblico: un eccellente esempio di storytelling. L'utilizzo di una semplice matita, al posto di supporti tecnologici, diviene quindi strumento prezioso per comunicare i valori di un prodotto in maniera immediata, essenziale e intuitiva.

Non solo Forattini: la cartolina promozionale con 45 giri "manuale"

 Nonostante l'incredibile successo, la campagna del disegnatore romano non fu la sola ad accompagnare il lancio della Uno. Oltre al claim "splendida italiana" e alcuni spot televisivi, iniziò infatti a circolare una cartolina promozionale sonora, dal funzionamento tanto semplice quanto sorprendente: aprendo la busta e piegando la parte alta, si appoggiava una puntina in acciaio su un disco sottostante. A questo punto, bastava inserire il dito nell’incavo del vinile e girarlo alla velocità di 45 giri per sentire una voce femminile esclamare: "Ciao, sono la nuova Fiat Uno!". Questo strumento di comunicazione inedito e innovativo suscitò grande curiosità e interesse tra il pubblico, soprattutto tra i più piccoli, aumentando ulteriormente il "boom" di popolarità dell'iconico modello.

Fiat 500X Hybrid, la guida completa all'acquisto

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi

Auto, copertina del meseAuto, copertina del meseAuto, copertina del mese