Elettriche con la firma delle Audi sportive e sportive con la firma dell’ibrido plug-in. Dal reparto Audi Sport arriveranno interpretazioni diverse nella tecnica e nella missione, oltre che nei tempi.

Audi e-tron GT è il progetto di super-berlina elettrica ad alte prestazioni, contenuti condivisi con Porsche Taycan e presentazione fissata al Salone di Los Angeles, in coda al 2020.

Leggi anche: Porsche Taycan 4S l'entry-level'

I piani legati alla quattro porte a batterie contemplano l’offerta di una gamma con la sportività S e RS, sigle di Audi Sport, direttamente responsabile della produzione, che diversificherà il progetto in più livelli di potenza, oltre a specifiche soluzioni su assetto e stile, altre aree di personalizzazione di un modello che viene indicato con valori di potenza massima differenti, inferiori se confrontati con Taycan.

RS su e-tron e ibrido plug-in su RS

Per un modello all’esordio nel 2020, le prospettive di un’Audi RS e-tron Sportback si spostano su un orizzonte successivo. Alcuni muletti sono stati avvistati la scorsa primavera e, secondo quanto riporta Autocar, l’idea di un ampliamento dell’offerta con varianti super-prestazionali del suv-coupé elettrico è assolutamente concreta.

Leggi anche: Audi, Q4 e-tron sul MEB

Se il versante dell’elettrico a batterie punta a ricreare una gamma simile per proposte sportive a quanto accade con i modelli endotermici, la conversione delle Audi RS oggi sulla scena all’elettrificazione appare come una necessità dettata dal dover rientrare nei limiti di emissioni di Co2 imposti dall’Europa.

Audi RS4 è indicata quale primo modello di Audi Sport a migrare da un motore endotermico a un sistema ibrido plug-in. Non arriverà prima del 2022-2023 e rappresenterà la risposta all’elettrificazione sportiva di Mercedes-AMG, annunciata sulla futura generazione di Classe C, con la “63” destinata a un ibrido plug-in con motore termico quattro cilindri turbocompresso nel 2022.