La sfida è di portata enorme, perché con Maserati GranTurismo e GranCabrio andrà in pensione un’idea di sportività già oggi con pochissimi rappresentanti di un concetto tanto emozionale quanto contrastato dai tempi e dalle normative.

“Cambia musica”, dal motore V8 aspirato da 4.7 litri la futura generazione della grande coupé sportiva - e la variante cabriolet - adotterà una motorizzazione elettrica.

Test sul motore elettrico

Saranno i primi due modelli Maserati elettrici a essere presentati, nel 2021. La tecnologia del motogeneratore è interamente frutto dell’Innovation Lab di Modena, con i primi test e collaudi sul powertrain già in corso.

È una fase nella quale si dovrà dare anche un’”anima” al motore elettrico. Se le doti tecniche, la tipologia di erogazione, l’enorme coppia motrice, sono tutte caratteristiche note e apprezzate della tecnologia elettrica, altre note, invece, sono svuotate d’emozione se paragonate alle sonorità dei motori endotermici.

In Maserati l’obiettivo di riuscire a dare un’impronta chiara anche al sibilo generato dal motore elettrico, pure in grado di raggiungere regimi di rotazione del rotore elevati, non di rado oltre 16 mila giri/min.

Maserati 6C, sportiva con il cuore Quadrifoglio