Man mano che le tecnologie applicate all'auto evolvono, anche i servizi collegati devono cambiare. Lo ha ben capito Pininfarina, che all'insegna del concetto di “lusso sostenibile” ha lanciato un'iniziativa dedicata agli acquirenti della hypercar elettrica Battista. L'auto verrà infatti venduta insieme a una wall box personalizzata e realizzata con materiali ecologici. Il Costruttore italiano, inoltre, ha annunciato che le Battista potranno godere di ricariche gratuite per 5 anni.

Pininfarina, 90 anni di storia da festeggiare con un francobollo speciale

Ricarica senza pensieri

Si chiama Residenza, la wall box creata da Pininfarina per la Battista. L'impianto infatti è concepito per ricaricare la propria vettura in ambito domestico, con un cavo che supporta fino a 22 kW (7,2 negli Stati Uniti). Quanto basta per ricaricare la batteria da 120 kWh in 6 ore, valevoli 500 km di autonomia. Realizzata con materiali riciclati e organici, la wall box è stata progettata per fondersi con il design della Battista, con cui condividerà anche il colore della carrozzeria scelto dal cliente. La wall box è stata realizzata in collaborazione con Green Motion, precursore nel settore delle infrastrutture elettriche per l'automotive.

Pininfarina ha poi pensato anche alle ricariche che avverranno fuori casa, stringendo una partnership con un'altra azienda specializzata, ChargePoint. Una realtà che vanta 115.000 stazioni in Nord America ed Europa, con più di 133.000 punti di ricarica. Alla colonnina il rifornimento di corrente potrà avvenire in corrente continua con una potenza fino a 180 kW. Quanto basta per ripristinare la batteria della Battista dal 20 all'80% in appena 25 minuti. Le ricariche, per tutti i clienti della hyper GT italiana, saranno gratuite presso la rete ChargePoint per 5 anni.

Pininfarina, nuovo logo per i 90 anni

Tutto a portata di app

“I nostri clienti apprezzeranno sicuramente l'emozione delle prestazioni elettriche estreme della Battista – ha spiegato Paolo Dellachà, Chief Product and Engineering Officer di Pininfarina - ma vorranno anche godere appieno dei vantaggi offerti da questa tecnologia avanzata. Ecco perché abbiamo voluto garantire la disponibilità di un elevato numero di punti di ricarica pubblici, grazie alla nostra collaborazione con ChargePoint. D'altro canto, poiché gran parte delle ricariche della Battista avvengono presso le abitazioni, la nostra wall box dal design esclusivo offrirà una soluzione personalizzata in base allo stile preciso di ogni automobilista.”

Per facilitare la fruizione dei servizi di ricarica, Pininfarina metterà a disposizione due applicazioni per smartphone. La prima permetterà di gestire la wall box Residenza programmando le ricariche o attivandole da remoto, dando poi la possibilità di verificare lo storico dei rifornimenti. La seconda app, denominata Battista, potrà invece essere utilizzata per effettuare le ricariche nei punti della rete ChargePoint.

Pininfarina firma VinFast President, lussuoso Suv vietnamita