Va nella direzione giusta il restyling di Hyundai Kona elettrica, a riscrivere la presenza del frontale, che diventa più equilibrato e convincente. Il merito è della semplificazione apportata tra le nuove luci diurne a led, con una nervatura che rimpiazza l’inserto argentato e rende l’insieme omogeneo.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il listino di Auto

Interventi di stile che proseguono con i fari principali a led, la griglia sul paraurti ridisegnata e le prese d’aria laterali che veicolano l’aria intorno ai passaruota e riducono la resistenza all’avanzamento. Affinamenti ai quali contribuisce anche il paraurti posteriore, nell’insieme a sviluppare una lunghezza 40 mm superiore, per un dato di 4,22 metri.

Autonomia da primato

Siamo nel segmento dei suv urbani, dove Kona elettrica eccelle per l’autonomia di marcia della proposta con batteria da 64 kWh (arriva a 484 km nel ciclo WLTP) e assicura prestazioni vivaci in accelerazione grazie ai 204 cavalli (7”9 0-100 km/h, 167 km/h). Convince anche il dato della Kona Electric 2021 39 kWh, con 305 km di autonomia e un motogeneratore da 136 cavalli.

Impianto confermato in toto, giacché si colloca tra i best-in-class quanto introdotto in Europa nel 2018. La novità che accompagna il restyling Kona Electric è nella rete Charge myHyundai, con 170 mila punti di ricarica in Europa accessibili con un unico account, via app o card. Tempi brevi per le operazioni da postazioni a 100 kW, in 47 minuti la carica passa dal 10 all’80%. Ed è adeguata anche la potenza di ricarica a corrente alternata trifase, con il caricatore di bordo da 10,5 kW (6 ore e 50 minuti per il 100% della batteria da 64 kWh, 4 ore e 20 minuti per la 39,2 kWh).

Gli Adas di Kona Electric 2021

Alle innovazioni del design si sommano le funzioni Adas e di sicurezza ampliate del pacchetto Hyundai SmartSense. Novità come il Blind Spot Collision-Avoidance Assist, che abbina monitoraggio dell’angolo cieco e anticollisione mediante frenata selettiva delle ruote del lato destro o sinistro. Anticollisione presente anche nelle manovre in retromarcia, oltre l’alert subentra il Rear Cross-Traffic Collision-Avoidance Assist.

Nuovo Hyundai Tucson, è rivoluzione non solo di stile

Ancora, Hyundai Kona elettrica 2021 avvisa i passeggeri prima di scendere dall’auto dell’eventuale rischio di incidenti con altri mezzi (Safe Exit Warning) che sopraggiungono su strada, mentre il Rear Seat Alert registra prima dell’avvio dell’auto l’apertura di una delle portiere posteriori e, successivamente allo stop, nel caso vi fossero ancora passeggeri sui sedili, attiva un alert antiabbandono.

Infotainment connesso 

Sono i contenuti integrati sul crossover elettrico, che continua a essere proposto abbinato a due soluzioni infotainment, da 8 o 10,25 pollici – la strumentazione digitale configurabile da 10,25 pollici è di serie -, entrambi con Apple CarPlay e Android Auto wireless. La specifica superiore è connessa, completa dei Live Services e del controllo via app Bluelink. Alle classiche operazioni di check dell’autonomia e status del veicolo e della batteria si legano la possibilità di programmare la ricarica, il riscaldamento attingendo all’energia dalla rete e non dalla batteria. Non manca il passaggio delle info sulla navigazione dal display di bordo alla app, con integrazione su Google Maps o realtà aumentata.

Durante la guida, la connettività è declinata nei vantaggi della navigazione Connected Routing, che monitora le velocità rilevate su strada (dalle quali desume la presenza di maggiore o minore traffico) per calcolare il percorso migliore. Assistenza che prosegue con le info in tempo reale sui parcheggi liberi, mentre un automatismo dedicato all’ottimizzazione del sistema elettrico è nello Smart Adjustable Regenerative Braking. La soglia di recupero d’energia, quindi l’effetto frenante al rilascio del gas, è variabile ed è gestita autonomamente dall’elettronica. Resta ferma la possibilità di modificare l’intensità della frenata rigenerativa intervenendo dalle palette al volante.

Sfoglia il listino Hyundai: tutti i modelli sul mercato

L’ambiente interno rinnova anche i colori, a scelta con rivestimenti in tessuto, misto tessuto-pelle, pelle di colore nero o grigio. Dettagli secondari interessano le luci a led installate nella zona inferiore della plancia e le nuove USB dedicate ai passeggeri posteriori.