Nel 2018 la presentazione a Ginevra, tre anni dopo l'imminente arrivo alla produzione di serie, con la consapevolezza di aver già ottenuto un grande successo prima ancora che l'auto venga mostrata al pubblico: è la storia di Rimac C_Two, la hypercar elettrica realizzata dalla Casa croata.

QUASI 2.000 CAVALLI PER 2 MILIONI DI EURO

Rimac Automobili è uno dei nomi più gettonati del momento nel settore delle elettriche, al pari di Tesla e Lucid. Qui però siamo in un altro campo: C_Two è un giocattolo per ricchi a tutti gli effetti, un bolide da 1.914 cavalli, 2.299 Nm di coppia, 412 km/h di velocità generati dai 4 motori elettrici che la spingono, realizzato in sole 150 unità, ognuna venduta al prezzo di 2 milioni di euro. Roba non per tutti, insomma. Ma il prezzo elevatissimo non ha scoraggiato chi se la può permettere: perché infatti gli ordini della vettura sono andati già esauriti per quanto riguarda il primo anno di produzione.

FIDUCIA IN RIMAC

Cosa significa questa notizia? Che Rimac gode già di una fiducia totale da parte dei clienti. Perché infatti la C_Two, dal punto di vista tecnico, non esiste ancora. O meglio: finora, tutti i modelli costruiti o testati in strada (viene difficille concepire 2.000 cavalli per uso stradale, ma tant'è...) sono solamente prototipi, quindi nessuno finora ha realmente visto come si presenterà il modello definitivo.

Rimac C_Two California, 'brindisi' elettrico

Nel frattempo, le voci sussurrano di come Rimac possa anche inglobare Bugatti al suo interno, e mettere al segno un altro colpo: nel frattempo, il boom di ordini per la sua C_Two fa sorridere tutti.