Tesla Roadster, rinviata la presentazione al 2022

Tesla Roadster, rinviata la presentazione al 2022

Elon Musk conferma lo slittamento della supercar: prima ci sono le GigaFactory, Cybertruck e Semi

di Francesco Forni

1 febbraio 2021

Altro balzo in avanti Tesla Roadster. La seconda generazione della supercar elettrica di Elon Musk arriverà nel 2022.

Il numero uno del Marchio ha twittato una risposta chiara. La produzione inizierà il prossimo anno. Dopo la presentazione del prototipo a fine 2017 la hypercar a elettroni è stata posticipata.

Troppa carne al fuoco adesso

Per motivi di estrema sostanza. L'avvento di Model 3 e la sua industrializzazione, i progetti di Cyberturck e del camion Semi, il cambion a elettroini. La prolifezione a livello globale delle GigaFactory, strategiche per lo sviluppo del mercato e ovviamente la produzione di Model Y, altro modello da grandi numeri.

Musk pensa alla Baby Tesla

Quella che Elon definì con orgoglio “l’auto più veloce del mondo“, Tesla Roadster cederà il passo a progetti più importanti

Tesla Roadster, Musk ha confermato, avrà di tre motori elettrici, come la nuova Model S Plaid, e le più efficienti batterie 4860.

Le prenotazioni e i depositi restano validi, seppur congelati.  La sportiva fu annunciata dal patron con oltre 1.000 km di autonomia, una velocità massima superiore ai 400 km/h e una accelerazione in 1,9 secondi da 0 a 60 miglia orarie (96,5 km/h).

Tesla Model S e Model X, le novità di infotainment, volante e Plaid

Tesla Roadster: la seconda generazione

Tesla Roadster: la seconda generazione

Prezzi da 170 mila euro per la nuova Roadster, che arriverà su strada nel 2020 con prestazioni da hypercar: la velocità massima dichiarata è di oltre 400 km/h e per lo scatto 0-100 sono sufficienti 2 secondi.

Guarda il video

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi