La neonata Stellantis incontra Edisu Piemonte, ente che promuove il diritto allo studio universitario su tutto il territorio regionale, offrendo tramite concorsi borse di studio, residenzialità e altri benefici economici, insieme a un’ampia rete di servizi (per esempio la ristorazione a tariffe agevolate). Nell’ottica di voler sostenere concretamente l’accesso alla formazione universitaria per tutti, Edisu Piemonte ha iniziato una collaborazione con Stellantis. Quali sono i nodi centrali di questo rapporto? Essenzialmente due: promuovere e sostenere azioni legate alla sostenibilità ambientali e offrire nuovi servizi altamente tecnologici per la mobilità a impatto zero nelle residenze universitarie. Obiettivi che rientrano anche nel piano strategico 2020/2024 di Edisu e che hanno dato vita a “NEXT TO”, un progetto (ancora in fase sperimentale) per promuovere il tema della e-mobility tra gli studenti e permettere all’ente di aumentare i servizi offerti ai giovani.

Stellantis assemblea virtuale con EGM per approvazione e distribuzione di azioni

La collaborazione con Solerzia

Terzo attore di questo progetto è Solerzia, una start-up che sta installando in tre residenze universitarie (San Liborio, Giulia di Barolo e Olimpia) alcuni pali intelligenti denominati “Tower”. Di cosa si tratta? In breve, sono sistemi multifunzione, dotati di un impianto fotovoltaico inserito verticalmente nella struttura, che oltre a occuparsi dell’illuminazione stradale, garantiscono anche altri servizi come la ricarica elettrica di auto, bici e monopattini, l’applicazione di sistemi di videosorveglianza, pannelli informativi, defibrillatore, sistemi di connettività e potenziamento wi-fi.

Ponte tra università e mondo del lavoro

L’idea di Edisu Piemonte e Stellatintis è quella di creare un ponte tra università e mondo del lavoro. In che modo? Promuovendo nuove forme di mobilità elettrica urbana e stabilendo un dialogo tra il costruttore automobilistico e gli studenti. I giovani, tra lezioni, incontri, esperienze dirette, potranno così avvicinarsi e scoprire di più sul mondo dell’automotive. Ciò va aggiunto che, grazie all’accordo con Stellantis, Edisu Piemonte potrà usufruire per alcuni mesi di due Jeep Renegade 4xe in comodato d’uso gratuito.

Le dichiarazioni

Grazie al progetto NEXT TO e alla partnership prestigiosa con Stellantis e Solerzia - afferma Alessandro Sciretti, presidente Edisu Piemonte - abbiamo l’opportunità di valorizzare la collaborazione tra pubblico e privato. Sono sicuro che questa sinergia genererà benefici non solo nel breve termine ma si riuscirà a incidere positivamente a più ampio raggio. Questa iniziativa sottolinea quanto il ruolo di Edisu Piemonte e del sistema universitario piemontese siano ormai strategici per incidere sulle scelte del domani (per esempio in termini di mobilità) della popolazione universitaria, vera e propria classe dirigente del futuro”. Alle sue parole fanno eco quelle di Roberto Di Stefano, e-Mobility Stellantis: “La collaborazione con Edisu Piemonte è un’ulteriore conferma che la nostra azienda crede nei giovani e nel loro potenziale, ritenendo fondamentale dialogare con loro e ascoltare le loro necessità. Sono numerose le attività avviate in tal senso in passato con atenei e università: da tutte i feedback che abbiamo ricevuto sono molto positivi e ci spingono a proseguire lungo questa strada, allargando a nuovi attori e partner (come nel caso con Edisu) le nostre collaborazioni”.

Stellantis, tutte le ambizioni di Tavares