Un miliardo di dollari l’investimento sul solo impianto Ford di Colonia. 22 miliardi destinati all’elettrificazione entro la metà del 2026. Sono i capisaldi dell’azione della casa dell’Ovale blu, che ha annunciato un orizzonte fatto di soli modelli elettrici a batteria dal 2030. Il Ford Cologne Electrification Center riceverà investimenti per 1 miliardo di euro e, dal 2023, produrrà il primo modello elettrico su architettura MEB.

Ford, crossover elettrico il primo MEB

La partnership con il Gruppo Volkswagen dà accesso all’architettura modulare in cambio di una partita tecnica firmata Ford sui veicoli commerciali. L’accordo siglato nel 2019 porterà i primi effetti in casa Ford dal 2023, quando il modello che uscirà dall’impianto tedesco sarà un crossover urbano, individuato in un progetto da 4,20 metri di lunghezza, secondo i rumours. Una sorta di “Mustang Mach-E in miniatura” (test della Mustang Mach-E che trovate sul numero di febbraio di Auto, in edicola).

L’impianto Ford di Colonia attualmente produce l’utilitaria Fiesta, il cui futuro è atteso presso un altro stabilimento: troppo importante, ancora, il ruolo della Fiesta perché esca di scena nel breve periodo. Oltre al crossover elettrico su architettura MEB, Ford sta valutando la possibilità di affiancare un secondo modello a batteria.

Veicoli commerciali, elettrici e ibridi come le auto

La strategia di elettrificazione del marchio porterà, nelle previsioni, a contare entro la metà 2026 una gamma Ford in Europa composta solo da auto elettriche o ibride plug-in, per un’accelerazione che al 2030 passerà interamente all’elettrico.

Entro il 2024 tutti i veicoli commerciali avranno almeno una versione capace di viaggiare a zero emissioni e, quindi, Plug-In Hybrid o Full Electric. Ford stima che, entro il 2030, le vendite dei veicoli commerciali dell’Ovale Blu in Europa saranno per due terzi Plug-In Hybrid o Full Electric.

“Abbiamo ristrutturato Ford in Europa e siamo tornati a generare profitto nel quarto trimestre del 2020. Adesso andiamo alla carica su un futuro in Europa tutto elettrico, con nuovi veicoli espressivi e un’esperienza cliente connessa di prim’ordine.

Sfoglia il listino Ford: tutti i modelli sul mercato

Quest’anno ci aspettiamo di continuare sullo slancio guadagnato in Europa e restare in pista per realizzare l’obiettivo di un margine EBIT del 6%”, ha commentato Stuart Rowley, presidente di Ford Europa.