Auto elettriche, ecco quando le Case diranno addio a benzina e Diesel

Auto elettriche, ecco quando le Case diranno addio a benzina e Diesel

In attesa di norme comunitarie che mettano al bando i motori a benzina e Diesel, le Case automobilistiche hanno già annunciato le date dei passaggi all'elettrico: ecco tutte le scadenze e i piani dei Costruttori

di Redazione

25 ottobre

La transizione elettrica per le Case automobilistiche è una pratica ormai avviata, e l'addio alle motorizzazioni tradizionali è solamente questione di tempo. Al momento, a livello europeo, non esiste ancora una data ufficiale entro cui i Costruttori non potranno più immatricolare vetture con motori endotermici. Un'indicazione in tal senso arriva dal pacchetto di proposte Fit for 55, che prevede una riduzione delle emissioni di CO2 a livello comunitario del 55% entro il 2030 rispetto al 1990. Tra le norme proposte, in attesa di essere ratificate dal Parlamento Europeo, l'addio alle auto con motori a benzina o gasolio, ma anche metano o GPL, sarebbe fissato al 2035.

Una data relativamente distante, che i Costruttori hanno deciso in buona parte di anticipare rendendo completamente elettriche le proprie gamme già entro i prossimi anni. Sia per non perdere terreno nel mercato delle vetture green, sia per restare entro i limiti, sempre più severi, imposti dalla UE in merito alle emissioni di CO2 medie di ciascun Marchio, e che non prevederanno deroghe neppure per i brand di nicchia specializzati in supercar.

Ecco quindi una panoramica di quando le Case automobilistiche affronteranno la loro conversione all'elettrico, dando l'addio alle motorizzazioni tradizionali.

Incentivi auto, bonus per le elettriche solo a un membro della famiglia

1 di 15

Avanti
  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi