Renault, partnership con Sport & Salute per promuovere la sostenibilità

Renault, partnership con Sport & Salute per promuovere la sostenibilità

Renault ha avviato una partnership con Sport & Salute (CONI) per diffondere la mobilità elettrica al fine di migliorare la qualità della vita

di Pasquale di Santillo

20 dicembre

Il tempo, la merce sempre più rara a disposizione dell’homo meno sapiens e più indaffarato di questa epoca hyperveloce, è la nuova dimensione del benessere. E si sposa alla perfezione con la richiesta sempre più pressante di conquistare una qualità della vita migliore di quella mediamente a disposizione di ognuno di noi.

Su una base concettuale del genere era logico immaginarsi un abbinamento (biennale) apparentemente ardito, in realtà costruito su valori comuni come quello presentato giovedì tra Sport e Salute, il ramo… aziendale del Coni che si occupa del benessere, appunto, per tutti e Renault, Costruttore pioniere della mobilità elettrica - 10 anni fa - e quindi sostenibile e quindi migliore quando si realizzeranno tutte le condizioni perché lo sia realmente.

Renault Megane E-Tech Electric, l'elettrica "facile"

Renault Sport & Salute, intervista a Raffaele Fusilli

Renault Sport & Salute, intervista a Raffaele Fusilli

Raffaele Fusilli, ad di Renault Italia, parla del progetto per l'innovazione e la sostenibilità intrapreso con Sport & Salute (CONI)

Guarda il video

Renault, l'accordo con Sport & Salute

Per Renault che ha già venduto 400mila veicoli elettrici la data per arrivare alle zero emissioni in Europa è il 2040. E allora fanno parte del percorso green della Marca della Losanga, oltre al lancio di 14 nuovi modelli (7 elettrici, tutti elettrificati nei segmenti C e D, comprese Renault 5 e Renault 4) anche le 100 tappe dell’iniziativa che vedrà Renault impegnata in tutta Italia a promuovere la mobilità elettrica insieme a Sport e Salute cui invece spetterà la promozione dello sport.

Attività sportiva e mobilità sostenibile uniti dal claim "Time for quality life” hanno fatto poi da palcoscenico ideale per l’anteprima nazionale della Renault Megane E-Tech 100% Electric, già vista al Salone di Monaco a ottobre, ma al debutto in Italia con il suo design decisamente moderno e sensuale, definita la GTI (per il dispiacere della concorrenza) delle auto elettriche con le due potenze da 130 o 220 cv con la batteria da 60 kW e 470 km di autonomia già ordinabile, le tre versioni (equilibri, techno e iconica, ricaricabile sia con corrente continua che alternata con prezzi da 37.100 a 47.700 euro, magari con wallbox annessa. E sempre che non si voglia accedere al finanziamento Renault, con rata mensile da 289 euro.

Nuova Renault Megane E-Tech 100% Electric: i dettagli

Innovazione e sostenibilità al centro

Alla presenza dell'ad di Renault Italia Raffaele Fusilli e dell'ad di Sport & Salute Vito Cozzoli, è intervenuto anche il campione olimpico Massimiliano Rosolino, che ha ammesso di essere un fan del brand Renault dai tempi in cui comprò una Clio 16 valvole con i primi soldi guadagnati in carriera. “Anche oggi guido un'auto elettrica e ho riorganizzato il mio tempo e mentre la ricarico mi dedico all'attività fisica”. Una dichiarazione che si presta a qualche battuta ironica, visto il tempo medio che impiegano oggi le vetture per ricaricarsi. Nel presentare i dettagli della sponsorizzazione, Vito Cozzoli ha dichiarato: "Per noi Renault è una grande azienda che guarda al futuro, alla transizione ecologica e alla sostenibilità. Siamo fieri di avviare questa partnership che non è commerciale, ma industriale. Vogliamo promuovere valori come quello della qualità della vita e insieme abbiamo una volontà comune: promuovere due valori come la sostenibilità e l'innovazione. Tutto questo deve essere declinato in fatti. Questi obiettivi si raggiungono solo con il gioco di squadra e con Renault ce la faremo”.

La Casa della Losanga ha messo 25 auto a disposizione di Sport & Salute: "Le iniziative di comunicazione congiunte nel 2022 saranno tante e coinvolgeranno anche le concessionarie in giro per l’Italia - ha spiegato l'ad di Renault Italia Raffaele Fusilli. "Vogliamo offrire tempo di qualità. Abbiamo un progetto e una mission comune con Cozzoli: il benessere delle persone. Sport e Salute lo fa trasformando il sistema sportivo italiano, noi lo facciamo attraverso lo sviluppo dell'ecosistema della vettura elettrica. Il tempo, inteso come benessere, val bene una rivoluzione.

Renault, l'erede della Kadjar si chiamerà Austral

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi