Cariad di Volkswagen rileva Intenta: l'importanza dell'analisi dei dati

Cariad di Volkswagen rileva Intenta: l'importanza dell'analisi dei dati

La divisione beneficerà delle competenze di Intenta nel campo della raccolta e analisi dati dai sensori. Un campo cruciale per auto software defined con Cariad

8 aprile

I frutti della divisione Cariad li vedremo solo nel 2025, quando il Gruppo Volkswagen darà prima e piena applicazione alla piattaforma software sviluppata internamente. Si parla di auto progettate "software defined", dove cioè la componente dei servizi, delle soluzioni di guida assistita e della connettività è centrale sull'architettura "hardware defined".

Si apre tutto un potenziale enorme, di business anzitutto per le case, legato alla proposta di servizi e soluzioni integrabili sull'auto nel suo ciclo di vita.

Intenta, l'importanza dell'analisi dei dati

Cariad lavora allo sviluppo dell'architettura che sarà scalabile e applicata a tutti i marchi del Gruppo. Lo fa con una mossa, l'ultima, di acquisizione di competenze tecniche specifiche. Annuncia di aver rilevato - con l'operazione da finalizzare entro fine 2022 - la divisione automotive di Intenta. Si tratta di una realtà attiva nella fusione dei dati provenienti dai sensori dell'auto.

Per un reparto al lavoro su un'architettura software defined, le competenze di specialisti nel campo della raccolta e analisi dati risultano cruciali.

I sensori rilevano, gli algoritmi incrociano i dati

In soldoni, Intenta opera a livello di analisi ed elaborazione di tutte le informazioni che un veicolo, dotato di camere frontali, sensori radar, Lidar, è in grado di collezionare. Informazioni singole che diventano cruciali quanto elaborate, incrociate, anche con dati quali le info dal navigatore o dall'analisi delle esigenze dei passeggeri.

Intenta opera al livello di fusione e analisi.

Adas, tutti i dati per una ricostruzione affidabile

Si tratta di un know how essenziale quanto a sviluppo dei sistemi Adas, poiché consentono - ad esempio - di mappare a un elevato livello di dettaglio l'ambiente intorno al veicolo. È solo una delle possibili applicazione dell'analisi dei dati dalla fusione di più sensori. Altri ambiti si aprono in materia di servizi proposti ai passeggeri sulla base di analisi delle esperienze di utilizzo.

Questo il livello futuro al quale opererà il mondo dell'auto, sempre più digitalizzato e "smaterializzato" dalla fisicità di un volante tra le mani, un telaio, un motore e sensazioni da automobile strettamente oggetto di passione. 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi