Google Maps indica i percorsi per consumare meno

Google Maps indica i percorsi per consumare meno

Arriva anche in Europa la funzione che, in base alla tipologia di veicolo guidato, suggerisce gli itinerari sui quali consumi ed emissioni sono inferiori. Ecco come funziona

7 settembre

Dopo essere stata introdotta negli USA e in Canada, approda anche in Europa - già in Germania allo stato beta, a breve su altri mercati nella release finale - la funzione di calcolo del percorso con il minor consumo di carburante su Google Maps. 

È un'opzione che può essere attivata sull'applicazione ed è accompagnata dall'affinamento circa tipologia di auto che si sta guidando. Accedendo a Profilo - Impostazioni - Navigazione - Opzioni Percorso, dopo l'aggiornamento della app disponibile a breve, si potrà scegliere di dare priorità al calcolo dell'itinerario dai minori consumi stimati di carburante.

I dati presi in esame nell'indicare l'itinerario

Come avviene tale calcolo? Sono anche i dati dell'Agenzia europea per l'ambiente ad alimentare le scelte dell'algoritmo di Maps. Tra i fattori considerati, Google rivela di impiegare i dati sul consumo medio rilevato in una determinata area, la presenza e le pendenze delle salite lungo un certo percorso, la frequenza di passaggi con fermate e ripartenze, la tipologia di strada (urbana, autostrada).

Vale bene sottolineare come la spunta sulla funzione di calcolo del percorso dai minori consumi trovi la priorità nelle proposte di percorso rispetto a quello più rapido. Se, tuttavia, il percorso più efficiente dovesse risultare nettamente più lungo - quindi poco conveniente per l'automobilista - la proposta di tragitto non verrà presa in esame.

Rientro dalla vacanze: 5 controlli da fare all'auto quando si torna a casa

1 di 2

Avanti
  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi