Hyundai Motor Group, è in arrivo una nuova era del software

Hyundai Motor Group, è in arrivo una nuova era del software

Attraverso diversi aggiornamenti i veicoli della Casa coreana, anche di diversi segmenti, saranno connessi tra loro attraverso software in continua evoluzione

di Redazione

12 ottobre

In occasione del forum globale che si è svolto online “Unlock the Software Age", Hyundai Motor Group ha annunciato che tutti i suoi veicoli HME saranno connessi e con possibilità di aggiornarsi da remoto tramite il software Over-The-Air (OTA). Gli aggiornamenti riguarderanno dal comfort, alla sicurezza, fino alle prestazioni. Grazie alla piattaforma EV di nuova generazione, la presenza di un controller integrato e di un Connected Car Operating System sviluppato internamente, gli aggiornamenti saranno ricevuti entro il 2025.

Secondo le previsioni effettuate dal colosso coreano, saranno investiti 12,83 miliardi di dollari (circa 13 miliardi), con la conseguente creazione di un inedito Global Software Center. L'obiettivo principale è creare una piattaforma a cui aderiranno tutti i veicoli al fine di utilizzare componenti diversi anche su modelli diversi. A partire dal 2025 HME introdurrà nuovi veicoli basati sulle due nuove piattaforme EV, la eM (per cui sarà aumentata l'autonomia fino al 50% con una singola ricarica) e la eS (sviluppara come 2skateboard" solo per i Purpose Built Vehicles.

Automobile: un concetto totalmente ridefinito

Chung Kook Park, Presidente e Head of Divisione R&S, Hyundai Motor Group ha presentato l'iniziativa con estremo orgoglio: “Trasformando tutti i veicoli in Software Defined Vehicles entro il 2025, Hyundai ridefinirà completamente il concetto di automobile e assumerà un ruolo guida nell’introdurre un’era di mobilità mai sperimentata prima. La creazione di veicoli visionari, dotati della capacità di evolversi attraverso il software, consentirà ai clienti di mantenere i propri veicoli aggiornati con le ultime funzionalità e tecnologie anche molto tempo dopo l’acquisto”.

Paul Choo, Executive Vice President, Head of Electronics & Infotainment Development Center di Hyundai Motor Group, ha invece dicharato: “Nel 2025, Hyundai Motor Group presenterà veicoli con due tipi di piattaforma: eM, una piattaforma dedicata ai veicoli elettrici per passeggeri, ed eS, una piattaforma esclusiva per i Purpose Built Vehicles. Queste nuove piattaforme si stanno evolvendo nell’ambito dell’Integrated Modular Architecture di Hyundai Motor Group, che porterà a un’ulteriore standardizzazione e modularizzazione dei componenti principali dei veicoli elettrici, come batterie e motori, offrendo vantaggi in settori anche oltre ai veicoli elettrici”.

Hyung Ki Ahn, Vicepresident dell’Electronics Development Group ha dato qualche spiegazione più "tecnica" degli obiettivi Hyundai: “L’architettura elettrica ed elettronica può essere considerata come una struttura organicamente connessa che migliora la funzione dei componenti dei dispositivi elettrici di un’auto. Per sviluppare un numero crescente di componenti elettrici con efficienza sistematica, ha scelto d’implementare la ‘Domain centralized architecture’, che struttura i gruppi e integra i controller di tutta l’auto in quattro aree: Comfort, Guida, Infotainment e ADAS. Poiché questa architettura riduce significativamente la complessità dello sviluppo e consente di eseguire facilmente gli aggiornamenti del software senza che sia necessario modificare manualmente il controller, è ideale per presentare una varietà di segmenti di auto e modelli specifici per regione, su misura per i diversi paesi. Questo ci consente inoltre di rispondere in modo flessibile a ciò che i consumatori desiderano in un mercato in rapida evoluzione”.

Hyundai di nuovo al fianco della Croce Rossa Italiana

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi