Mini, tutta la tecnologia oltre l'Oled dell'infotainment tondo

Mini, tutta la tecnologia oltre l'Oled dell'infotainment tondo

Il sistema operativo basato su Android, le 8 possibilità di personalizzazione, fino alla realtà aumentata applicata alla navigazione, ecco come le nuove Mini (non solo Cooper) aprono una nuova fase

27 luglio

Sulla nuova Mini Cooper elettrica, come anche sulla futura generazione del suv Countryman e sull'inedito Aceman, spazio a una totale riscrittura degli interni. Un unico elemento al centro della plancia, il Mini Interactive Unit, diventa il punto focale di un'architettura minimalista e con i richiami al passato delle levette per alcune funzioni secondarie, poste su una plancetta al di sopra del tunnel.

L'infotainment tondo, da 24 centimetri di diametro e con uno schermo Oled è una prima mondiale introdotta da Mini.

Mini OS 9 "gira" su Android Open Source

Schermo touch, racchiude i comandi del clima e le funzioni  connesse. Si tratta di un'interfaccia uomo-macchina dietro alla quale è il sistema operativo Andoid Open Source a dare vita al Mini OS 9.0. L'head up display è un elemento optional, l'unico schermo virtuale oltre all'Oled al centro della plancia.

La forma rotonda è ovviamente un richiamo alle soluzioni storicamente adottate da Mini (qui trovi i modelli sul mercato dell'usato). L'interpretazione, però, è interamente votata al digitale.

Le Experience mode non solo solo grafiche

Sarà possibile personalizzare non solo la grafica ma abbinare tutto un ambiente per colori dell'illuminazione diffusa, sonorità (dell'elettrico come delle versioni termiche), profili di guida. In sintesi, le Experience Mode. Di serie, la Mini Cooper SE ne avrà tre, a richiesta sono possibili 8 profili, compreso il Trail specifico per i suv come nuova Countryman. Core, Go Kart, Green, Balance, Timeless, Vivid, Personal e Trail sono 8 ambienti e rappresentazioni grafiche sul display, 

Navigazione con AR e dati in tempo reale

Con l'optional della navigazione con Augmented View sarà possibile orientarsi guardando sul display le immagini reali davanti all'auto, integrate da indicazioni grafiche del navigatore (del tipo connesso e supportato dai dati del cloud). Non manca l'assistente personale con comandi vocali naturali, in grado di riconoscere un comando impartito dal posto di guida o dal passeggero.

Ancora, il nuovo infotainment Mini, su OS 9.0, è dotato di uno store dal quale scaricare app. La possibilità di una connettività dati su rete 5G, di utilizzare lo smartphone come chiave digitale e l'aggiornamento over-the-air, completano il quadro tecnologico delle nuove Mini in arrivo sul mercato dal 2024. 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi

Auto, copertina del meseAuto, copertina del meseAuto, copertina del mese