Il 2020 sarà l’anno nel quale imprimere un’accelerazione sull’offerta dell’elettrico della famiglia ID., per Volkswagen. Saranno anche 12 mesi ricchi di novità sul fronte del prodotto con motorizzazioni endotermiche.

Da un lato, a Wolfsburg, confermano la presentazione della ID. Crozz nella sua configurazione destinata alla serie, lancio e produzione entro l'anno. Dall’altro, emergono dettagli su tre nuove sigle registrate presso l’ufficio brevetti tedesco, riportate dal forum VWVortex.

Novità suv Volkswagen

Famiglia “T”, ovvero, suv e crossover. T-Cross, T-Roc, Tiguan e Touareg, limitando il riassunto dell’offerta destinata al mercato europeo, verranno affiancati da Volkswagen T-Sport, Volkswagen T-Coupé e Volkswagen T-Go.

Indicare su quali mercati si inseriranno e che tipologia di prodotto descriverà ciascuna di queste sigle è ancora prematuro. Di certo arriverà nel Vecchio Continente il crossover urbano Nivus, presentato in Brasile nel corso del 2019 e atteso al debutto nel 2020, poi su strada in Europa nel 2021. Rumours vorrebbero per il progetto l’adozione del nome T-Sport. Quanto a T-Coupé diverrebbe una declinazione dalla carrozzeria rivista in chiave più sportiva, vagamente coupé, di un suv già sul mercato.

Volumi delle elettriche, stime al rialzo

Tornando alla partita del prodotto a zero emissioni, Volkswagen ha rivisto al rialzo gli obiettivi legati ai volumi produttivi, anticipando il raggiungimento del milione di auto elettriche prodotte a fine 2023, anziché il 2025. Il nuovo target di metà decennio è di 1,5 milioni di veicoli elettrici prodotti.

Performance da centrare potendo contare su 11 miliardi di investimenti sul solo brand Volkswagen entro il 2024, somma alla quale affiancare i 22 miliardi distribuiti su altri brand del gruppo.

Leggi anche: Volkswagen, la sportività delle elettriche ID. sarà GTX

La famiglia di prodotti ID. sarà centrale come l’architettura MEB. ID.3 andrà su strada nel corso dell’estate, poi assisteremo al lancio della ID.4 (trasformazione in prodotto di serie del concept ID Crozz). A regime, l’impianto di Zwickau, in Germania, produrrà 330 mila Volkswagen ID.3 ogni anno, obiettivo posizionato sul 2021.

Leggi anche: Volkswagen ID.4, da Crozz Concept a suv di serie

Dal 2023, l’architettura modulare verrà fornita anche ad altri brand, Ford sarà il primo marchio a poter sviluppare un proprio modello, si attende un crossover e dal potenziale di 600 mila unità su 6 anni.

Prodotto e servizi, il progetto di elettrificazione Volkswagen lavora anche sul fronte dello sviluppo e produzione autonoma delle celle per i pacchi batterie, progetto pilota avviato nel corso del 2019. Quanto all’infrastruttura di ricarica, entro il 2025 a Wolfsburg puntano a raggiungere il dato di 25 mila stazioni di ricarica installate presso concessionarie e siti produttivi dei marchi del gruppo Volkswagen.