Dal 6 marzo 2020 scatta l'obbligo dei seggiolini anti abbandono in auto per chi trasporta minori fino a 4 anni di età. Una disposizione non più transitoria ma che diventa parte integrante del codice della strada all'articolo 172 con le conseguenti sanzioni previste per chi non rispetta la norma già introdotta lo scorso novembre e che tanto ha fatto discutere soprattutto per le difficoltà nel reperire in commercio seggiolini dotati dell'apposito sistema di allerta e segnalazione.

Il nostro approfondimento sul Nuovo Codice della Strada

Seggiolini anti abbandono, le multe previste

L'automobilista sprovvisto di seggiolini anti abbandono per minori a bordo può incorrere in una multa da 83 a 333 euro (importo che può essere ridotto a 58 e 100 euro se si paga entro cinque giorni) e la decurtazione di cinque punti dalla patente. Qualora si incorra nella stessa sanzione una seconda volta, entro due anni, oltre alla sanzione pecuniaria scatta anche la pena accessoria della sospensione della patente da 15 giorni a due mesi.

Seggiolini, le caratteristiche dei dispositivi anti abbandono

Come si evince dal regolamento di attuazione dell'articolo 172 del Nuovo Codice della Strada, un seggiolino anti abbandono è “un dispositivo di allarme, costituito da uno o più elementi interconnessi, la cui funzione è quella di prevenire l'abbandono dei bambini di età inferiore ai quattro anni, a bordo dei veicoli delle categorie MI, NI, N2 e N3 e che si attiva nel caso di allontanamento del conducente dal veicolo.

Dispositivi anti abbandono: arriva il rivoluzionario seggiolino babybeep

Concretamente, il funzionamento dei dispositivi si attua con segnali di allarme visivi e/o acustici che devono attirare l'attenzione del conducente dentro e fuori e il veicolo. Alert che si attivano essenzialmente tramite sensori integrati nel seggiolino, i quali possono inviare anche notifiche e avvisi su smartphone e dispositivi mobili dotati dell'apposita app fornita dal costruttore. Al contempo, è prevista anche la possibilità, in caso di alert di abbandono e mancata risposta, di invio di sms o telefonate automatiche a uno o più numeri segnalati.

Il bonus da 30 euro

Dal 20 febbraio è prevista la possibilità di richiedere un bonus di acquisto di 30 euro per i dispositivi anti abbandono per auto. Per farlo occorre collegarsi al sito dedicato, registrarsi, fornire le proprie credenziali di accesso SPID (Sistema pubblico di identità digitale ) e allegare copia dei giustificativi di spesa, scontrino fiscale o fattura. Entro 15 giorni dalla richiesta, il bonus sarà erogato come bonus spesa elettronico. Chi ha già effettuato l'acquisto prima dell'entrata in vigore dell'incentivo può richiederne il rimborso, seguendo le procedure indicate sul sito stesso.

V-Baby Alert by Vodafone, il dispositivo anti abbandono per i bimbi in auto