Unica piattaforma, la modulare CMP, per tre alimentazioni diverse (benzina, Diesel, elettrico), carrozzeria unica e tanti, tantissimi ordini già ricevuti. Il successo di nuova Peugeot 208 è testimoniato dal titolo di Auto dell'Anno 2020 vinto recentemente. Tra le motivazioni che hanno convinto i giurati, anche la strumentazione, caratterizzata da quell'i-Cockpit capace di esaltare l'esperienza di guida in vari modelli della gamma e che oggi si evolve ulteriormente e diventa i-Cockpit 3D.

COME EVOLVE LA STRUMENTAZIONE

Nuova soluzione tridimensionale per il quadro strumenti della berlina, la cui tecnologia integra un display con due diversi piani di lettura in base all'importanza e all'urgenza dell'informazione da comunicare al guidatore. Leggere gli avvisi, in tal modo, richiede minor tempo e aumenta la sicurezza di guida.

Scopri il nostro listino di auto usate: occasioni imperdibili con un click!

PAROLE D'ORDINE: COMFORT E SICUREZZA

Guida il cui piacere è esaltato dal volante appiattito e compatto, che rispetto a un'auto normale è collocato più in basso e presenta una corona di dimensioni ridotte. Guidare diventa appagante, ma soprattutto l'auto diventa più reattiva ai comandi del guidatore: maggior controllo del veicolo genera quindi più sicurezza. Anche perchè il quadro strumenti, posizionato in linea con l'asse visivo della strada, fornisce subito le informazioni.

Quest'ultima caratteristica comporta meno stress visivo da parte del guidatore, così come diminuisce il movimento delle braccia, sempre grazie al volante compatto. La conseguenza? Siamo sempre lì: aumento del comfort di guida. Auto dell'Anno non ci si diventa per caso.

Peugeot, 208 GTi un'opzione per tenere in vita la sigla sportiva