Il cambio delle gomme invernali con quelle estive è stato posticipato dal ministero dei trasporti dal 15 maggio al 15 giugno. Una decisione logica, ampiamente anticipata e giustificata dai “condizionamenti derivanti dall’emergenza sanitaria in corso”, come ha precisato il MIT.

Il secondo rinvio arriva in corrispondenza con la fase e dopo le richieste delle associazioni di settore, che, va detto, sono state subito ascoltato.

Attenzione alla carta di circolazione

Trenta giorni in più per il cambio gomme: si potrà circolare fino al 15 giugno con pneumatici termici, purché abbiano (come quasi sempre accade, ma controllate) un codice di velocità inferiore nei confronti a quello indicato sulla carta circolazione.

Ricordiamo che Codice della Strada non vieta di circolare con gomme invernali tutto l'anno, a patto che il codice di velocità corrisponda a quanto indicato nella carta di circolazione, non consigliamo questa scelta. Sia per sicurezza- tenuta di strada, prestazioni e consumi peggiorano - sia per il comfort di marcia.

Volendo, rispettando le specifiche decisioni dalle regioni, il cambio gomme si può fare da oggi. Ma è chiaro che i tempi non siano così automatici.

il mese in più serve per regolare il “traffico” in officina, dove saranno obbligatori, come in ogni altro luogo, le mascherine, il distanziamento sociale e tutti gli altri accorgimenti. Consigliamo di prenotare la vista: la mail di conferma, assieme all’autocertificazione, renderanno l’operazione più serena.

Coronavirus, Rc Auto con un bonus per gli automobilisti assicurati