Era nell’aria già dallo scorso aprile, quando di una Ford Mustang Mach 1 si iniziarono a vedere i primi muletti su strada. Adesso, Ford conferma: si farà, presentazione nel corso del 2020. L’offerta Mustang è destinata a essere riorganizzata con il model year 2021, tra l’uscita prevista dell’edizione speciale Bullitt e l’introduzione della Mach 1.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il listino di Auto

Un nome storico, affonda le radici nel 1969, rinnovatosi su più generazioni, fino al 2004, ultima volta in cui si è affacciata sul mercato. Torna con tratti estetici distintivi e promette d’essere la Mustang V8 5 litri maggiormente ritagliata sull’impiego in pista.

Le caratteristiche attese

“Track ready”, come l’annuncia Ford, lo sarà per interventi alle sospensioni, mentre è da verificare l’offerta della gabbia di irrigidimento dietro i sedili anteriori, apparsa sul muletto col quale Mustang Mach 1 dice del suo prossimo arrivo.

Avrà un impianto frenante Brembo e, diversamente dai rumour di aprile, utilizzerà il motore V8 5 litri aspirato e non l’unità 5.2 litri della GT350. Dai 460 cavalli di Mustang Bullit dovrebbe incrementare il valore verso quota 500. Certi sono, invece, altri elementi, a partire dal design.

La fascia frontale è ridisegnata a fondo, dai fari con un piccolo scalino alla calandra con due elementi a mo’ di condotti d’aria, dove fino a oggi Mustang ha installato elementi verticali. Inedite anche le feritoie tra muso e cofano motore.

Sfoglia il listino Ford: tutti i modelli sul mercato

Gli specchietti sono ripresi da Mustang GT350, l’ala posteriore è nella stessa specifica apprezzata su Mustang GT e Bullit. Sviluppi si avranno anche sulla linea di scarico, con quattro terminali. Quanto ai cerchi, adotterà un set da 19 pollici.