Prosegue senza sosta il percorso di elettrificazione di Audi. Una strada che porterà, entro il 2025, ad avere in gamma 30 modelli ibridi, di cui ben 20 a zero emissioni. In attesa della svolta elettrica, la Casa dei Quattro Anelli è al lavoro sulle versioni a motore termico della gamma per garantire emissioni e consumi sempre minori. Ora Audi lancia il sistema mild hybrid sulle versioni TDI di Q5, S4 e S5, andando a completare un'offerta che abbina l'ibrido a tutti i modelli della fascia media.

Audi A1 Sportback e Citycarver, la potenza MIB 3 per l'infotainment

Veleggio e start&stop

Con l'introduzione del cosiddetto ibrido leggero abbinato al motore V6 TDI da 3 litri, Audi ha completato la conversione della sua gamma del segmento D al mild hybrid. Tutti i modelli di fascia media del Costruttore, dalla A4 alla A5, passando per il Suv Q5 e le versioni sportive S, sono dotate ora del sistema da 12 o 48 V. Un universo di vetture che comprendono berline, wagon, coupé, cabrio e Suv, ora tutte ibride, con la sola eccezione delle versioni a doppia alimentazione benzina-metano g-tron.

Il sistema adottato da Audi prevede un alternatore-starter a cinghia in grado di recuperare l'energia delle decelerazioni e di rilasciarla nelle fasi di accelerazione dopo averla immagazzinata in una apposita batteria al litio. Il motore elettrico funziona in abbinamento a due soluzioni volte al risparmio di carburante: la tecnologia MHEV, che permette di avanzare per inerzia (veleggiare) quando si rilascia l'acceleratore, a motore acceso o spento per un massimo di 40 secondi; e lo start&stop evoluto che, sulle versioni a 48 Volt, po' spegnere il propulsore termico fino a 22 km/h. In tutti i casi lo spegnimento e l'accensione del motore è quasi impercettibile.

Il sistema mild hybrid di Audi è stato pensato per essere duttile e facilmente utilizzabile, tanto che viene offerto su motori diversi (benzina e Diesel, a quattro o sei cilindri) e con trasmissioni a doppia frizione S tronic a 7 marce o con convertitore di coppia a 8 rapporti. Sui motori a gasolio questa tecnologia si unisce alla doppia iniezione di urea SCR. Il sistema mild hybrid, comunica la Casa, è in grado di far risparmiare fino a 0,4 litri di carburante ogni 100 chilometri.

Audi quattro, dopo 40 anni si rivoluziona per l'auto elettrica

Super Diesel

La novità assoluta nella gamma della Casa tedesca è il V6 TDI abbinato per la prima volta all'ibrido leggero. In questa variante il propulsore MHEV da 286 cavalli e 620 Nm viene adottato da Q5 50 TDI, S4 TDI (berlina e Avant) e S5 TDI (coupé e Sportback). Tutte sono abbinate al cambio tiptronic e alla trazione integrale quattro. Ridotti consumi ed emissioni grazie all'adozione della nuova tecnologia: la Q5 50 TDI necessita di 8,3-8,8 litri per 100 km (ciclo WLTP) emettendo 216-230 grammi di CO2/km.

Audi Q2 è anche Diesel con trazione quattro