Quando si parla di Bugatti Divo non viene alla mente solo la potenza prodotta dal motore 8,0 litri W16 da 1.500 cv e 1.600 Nm – un dettaglio, ovviamente, non di poco conto -, ma anche tutta la sua innata esclusività: 5 milioni di euro, 40 esemplari prodotti e alcune livree davvero particolari eseguite su richiesta degli stessi facoltosi clienti.

Uno di questi modelli, la rinominata “Lady Bug”, si è da poco mostrata al grande pubblico dopo circa 2 anni di lavorazione. Anni, che le hanno permesso di avere uno speciale schema di verniciatura completamente personalizzato.

Divo, Bugatti rivela le hypercar dalle personalizzazioni estreme volute dai clienti

LIVREA GEOMETRICA

L’idea, fa sapere la stessa Bugatti, è arrivata direttamente dal cliente statunitense. Poco dopo l'anteprima mondiale del Divo nell'agosto 2018, infatti, è emersa la voglia di trasformare la Divo in qualcosa di ancora più unico ed esclusivo, grazie all’implementazione di una livrea geometrica costituita da forme diamantate in un contrasto di colore.

È così che il team di progettazione e sviluppo Bugatti ha iniziato ad elaborare le speciali colorazioni "Customer Special Red" e "Graphite" per ottenere l'effetto di contrasto desiderato dal cliente, con il motivo a rombi pensato per fluire in maniera armonica dalla parte anteriore a quella posteriore.

COCCINELLA DA 380 KM/H

La 'Lady Bug' è stata una sfida eccezionale e allo stesso tempo un'esperienza indimenticabile. A causa della natura del progetto, in cui una grafica 2D è stata applicata a una scultura 3D, e dopo numerose idee fallite e tentativi di applicare i diamanti, eravamo vicini a rinunciare […] – ha spiegato Jorg Grumer, Head of Color & Trim di Bugatti Design – Tuttavia […] siamo orgogliosi della competenza che abbiamo applicato nella creazione di questo Divo: un prodotto complesso e di alta qualità basato sulla pura maestria e su un eccezionale lavoro di squadra.”

Questa coccinella con velocità massima limitata a 380 km/h, dunque, da oggi, potrà contare anche su una livrea unica nel suo genere. Non che il resto della vettura iper sportiva non sia già esclusiva di suo…

Bugatti La Belle Époque: super lusso tra passato e futuro