Dopo le anticipazioni, l'ufficialità. La Commissione Bilancio della Camera ha approvato l'emendamento sui bonus auto, che viene prorogato fino al 31 dicembre 2021. E sono quindi stati stanziati dal Governo ben 350 milioni di euro per incentivare la rottamazione di veicoli inquinanti e l'acquisto di veicoli privati e commerciali, sia nuovi che usati, a bassa emissione di CO2. Il 12 luglio il testo passerà al vaglio dei parlamentari della Camera, per poi essere approvato dal Senato e ricevere, quindi, l'ok definitivo entro il 24 luglio.

Chi accede allo sconto statale

La “terza ondata” di incentivi rifinanzia l’acquisto di auto nuove, indipendentemente dall’alimentazione (elettrico, ibrido, endotermico classico, doppia alimentazione a metano o gpl) previa la rottamazione di un veicolo immatricolato prima del 2011 per comprare una vettura con emissioni inferiori a 135 grammi di Co2/km, che abbia il prezzo di listino non superiore a 25.000 euro.

Resta la suddivisione degli sconti a seconda di tre fasce di emissione che sono: 0-20 g/km CO2, 21-60 g/km CO2 e 61-135 g/km CO2. La novità principale è che anche l’acquisto di auto usate è incluso nell’accesso al bonus, a patto che la macchina non emetta più di 160 g/km di CO2.

"INCENTIVARE L'ACQUISTO DI AUTO MENO INQUINANTI"

"Una scelta corretta che va nella direzione di incentivare l'acquisto di auto meno inquinanti, mettendo così insieme l'attenzione all'ambiente all'indispensabile ripartenza del comparto auto - ha dichiarato la Vicepresidente dei Deputati di Forza Italia e Responsabile Nazionale Attività Produttive Claudia Porchietto -. Consideriamo questi incentivi un punto di partenza per politiche industriali ancor più strutturali".

LE CIFRE PER LE DIVERSE CATEGORIE

È scesa poi più nel dettaglio la capogruppo di Italia Viva in Commissione Attività produttive della Camera Sara Moretto: "Si stanziano 60 milioni di euro per incentivare l'acquisto di auto elettriche o ibride nuove, 200 milioni per i veicoli Euro 6 anche Diesel e benzina, 50 per i veicoli commerciali. Infine, 40 milioni per l'acquisto di auto usate non inquinanti".  Dei 50 riservati ai commerciali, 15 sono destinati a quelli elettrici. "Stiamo quindi proseguendo con le politiche a sostegno della mobilità a zero emissioni che abbiamo messo in campo con costanza negli ultimi anni - dichiarano dal fronte M5S Giuseppe Chiazzese e Luca Sut -. I dati sulle immatricolazioni evidenziano il crescente interesse per le e-car e danno ragione alle nostre iniziative".

Come sono suddivisi gli incentivi

Nella tabella, lo schema degli sconti per l'acquisto di un'auto nuova:

Fascia di emissioni Con rottamazione Senza rottamazione
0-20 g/km CO2 10.000 € 6.000 €
21-60 g/km CO2 6.500 € 3.500 €
61-135 g/km CO2 3.500 €  

Qui, lo schema riassuntivo degli incentivi sull'usato:

Fascia di emissioni Incentivo
0-60 g/km CO2 2.000 €
61-90 g/km CO2 1.000 €
91-160 g/km CO2 750 €


ANFIA fa il punto della situazione dell'automotive dopo la pandemia