L'architettura è la stessa di nuova Sandero, la CMF-B. Lo spazio a bordo è da primato. Così, Dacia Jogger, introduce al Salone di Monaco la visione su un progetto ibrido. Non per motorizzazione, quella arriverà nel 2023, una Dacia Jogger full hybrid sulla scorta del sistema E-Tech Renault.

Ibrida perché ha gli ingombri della berlina di segmento C superiore, la funzionalità del MPV, il look del crossover. Il tutto, con interni proposti in configurazione 5 o 7 posti. 

Leggi anche: Riattivato l'ecobonus per le auto elettriche

L'uscita sul mercato europeo è prevista nel febbraio 2022, gli ordini saranno aperti a partire dal prossimo novembre. Due le motorizzazioni a listino, il turbo benzina 1.0 110 cavalli e il bifuel (leggi la novità introdotta su Duster 2021) a GPL da 100 cavalli, con bombola del gas da 40 litri e serbatoio del carburante da 50 litri. 

Praticità semplice

Detto di una versione Jogger Extreme, caratterizzata esteticamente ancor più in senso crossover, c'è una Dacia 7 posti con tante soluzioni da evidenziare. Si parte dalle barre al tetto, longitudinali, modulari poiché possono trasformarsi in assi portapacchi, con 80 kg di portata. Le proporzioni della Jogger riservano alla cabina abitacolo la funzionalità del terzo finestrino laterale apribile a compasso, per i passeggeri della terza fila. La cornice dei finestrini, poi, regala una manciata di centimetri in più alle vetrature, in seconda fila rispetto all'andamento dei finestrini anteriori. 

C'è poi il bagagliaio, con una soglia di carico bassa, a 66 centimetri dal terreno, il portellone motorizzato e un volume di carico che spazia dai 160 litri in configurazione 7 posti ai 1.819 litri dello schema 2 posti. In configurazione 5 posti c'è spazio per i bagagli fino a 708 litri. Oltre 60 le configurazioni possibili a bordo, dove i sedili sono abbattibili singolarmente.

Dimensioni, ingombri compatti e passo super

Pensata per dare il meglio in termini di spazio a bordo e versatilità, Dacia Jogger offre 20 centimetri di luce libera da terra, utile per affrontare passaggi su fondi non perfetti. Un dettaglio su dimensioni che dicono di 4,55 metri di lunghezza per 2,90 metri di passo: ampissimo in rapporto agli ingombri esterni, praticamente da segmento E. Sta qui la centralità dello spazio da riferimento presente a bordo. L'altezza complessiva, poi, dice dell'ispirazione al mondo MPV e in parte suv: 1,63 metri.

Leggi anche: I 10 crossover (e suv) più attesi del 2022

Non cambierà l'approccio Dacia, farà di Jogger la 7 posti dal prezzo più accessibile offerta sul mercato. Lo stesso avverrà con la versione ibrida in arrivo nel 2023. 

Sedili su file "panoramiche"

Gli interni sono progettati con le tre file posizionate ad altezze differenti, la seconda è 55 mm più in alto della prima e la terza è 25 mm più in alto della seconda. 

A seconda degli allestimenti, in plancia è previsto un inserto in tessuto, offre una qualità percepita superiore. Plancia dove saranno 3 le soluzioni di multimedialità. Dalla basetta semplificata, porta-smartphone, Media Control - con app per accedere via smartphone alla navigazione e altri contenuti - passando al touchscreen da 8 pollici, Media Display. Top di gamma, Media Nav, con Apple CarPlay wireless come anche Android Auto. Il navigatore è accessibile utilizzando lo smartphone abbinato.

Tra le dotazioni a richiesta, ci saranno il climatizzatore automatico, i sedili anteriori riscaldabili, la camera posteriore, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori. Quanto agli Adas, c'è il necessario: frenata d'emergenza, parcheggio automatizzato e Blind Spot Monitor.