Maserati Grecale, la prova in anteprima

Abbiamo potuto provare in anteprima il prototipo, quasi definitivo, del nuovo SUV del Tridente. Ecco come va

di Alberto Sabbatini

17 novembre

Ecco il primo prototipo della Grecale. Il nuovo SUV di taglia media della Maserati che nel 2022 si affiancherà al Levante. È lunga 4,84 metri, ha un passo di 2900 mm. È costruita sulla piattaforma Giorgio, la stessa su cui sono basate Alfa Giulia e Stelvio, ma il SUV del tridente ha dimensioni maggiori rispetto a quello Alfa: è 15 cm più lunga ed ha un interasse superiore di 90 mm.

Maserati Grecale, il test del prototipo

Maserati Grecale, il test del prototipo

Maserati Grecale è attesa al debutto nella primaverera del 2022, ma noi abbiamo già provato il prototipo. Guarda qui le foto del test

Guarda la gallery

La scheda tecnica

È equipaggiata con il 4 cilindri mild hybrid che muove anche la berline Ghibli, ma in questo caso ha una potenza lievemente inferiore: 300 cavalli invece che 330 cv. Però a differenza della Ghibli la trazione è integrale. Sarà commercializzata la prossima tarda primavera ma le motorizzazioni non dovrebbero limitarsi al 2 litri mild hybrid: ci aspettiamo che Maserati, disponendo del nuovo motore V6 3 litri Nettuno appena realizzato per la sportivissima MC20, utilizzi anche questo powertrain, magari in versione depotenziata rispetto ai 630 cv della coupé, per un allestimento sportivo della Grecale che si collochi al vertice della gamma di questo SUV medio.

La prova in anteprima

Mancano ancora circa sei mesi alla commercializzazione dell’auto ma AUTO è riuscito a provare in anteprima un prototipo della Grecale che permette già di farsi un’idea precisa del potenziale della nuova Maserati. Anche se esteriormente è ancora camuffata, l’auto dà un’impressione abbastanza verosimile di come sarà il modello definitivo una volta liberato dal camouflage.

Grecale, i prototipi diegnano un Tridente da record

Come va al Balocco

Nel video in apertura a questo servizio racconteremo tutte le nostre impressioni di guida nel breve test che abbiamo compiuto sulla pista Langhe di Balocco, il proving ground del gruppo Stellantis.

È importante sapere che la Grecale, a differenza della Levante, non avrà una motorizzazione diesel. Il propulsore a gasolio è stato abbandonato e sulla Grecale sostituito da questo mild hybrid 2 litri che offre la medesima efficienza ed economicità d’uso nell’utilizzo quotidiano del diesel, ma rispetto ad esso eroga più cavalli, più coppia, ha uno sprint superiore e dulcis in fundo è in grado di erogare un sound vigoroso e potente in linea con la tradizione Maserati che nessun diesel potrà mai raggiungere. Il merito è del mild hybrid che nell’interpretazione Maserati non è un semplice dispositivo che alimenta e supporta i servizi elettrici dell’auto, come fanno altri costruttori, ma interviene attivamente sulla performance dell’auto.

L'ibrido leggero del Tridente

Il mild hybrid Maserati dà veramente un boost di potenza al motore della Grecale perché un generatore/alternatore recupera energia che va nella batterie ed aziona il compressore del turbo ai bassi regimi del motore, quando un compressore tradizionale non lavorerebbe per via del ritardo dei gas di scarico. Il turbo elettrico riduce il classico turbo lag dei motori sovralimentati garantendo una spinta forte fin dai regimi più bassi, quando la turbina azionata dai gas di scarico non lavorerebbe ancora. Infatti il regime di coppia dichiarato (450 Nm tra 2000 e 4000 g/m) è elevatissimo. I risultati si vedono nelle prestazioni: la Grecale accelera da 0 a 100 km/h in 5”6. Guidandola, si avverte decisamente la prontezza di risposta del motore sia nelle mappature di guida tranquille che in quella sportiva.

Il servizio completo, vi aspetta in edicola sul numero 12 di AUTO

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi