Auto nostalgia: Ford Focus RS, fast & furious

Auto nostalgia: Ford Focus RS, fast & furious

Nel 2009 ci siamo messi al volante della Focus più potente dell'epoca, la folle RS da 305 cavalli e dotata della sola trazione anteriore: ecco la nostra prova nostalgia

di Redazione

17 novembre

Ford Focus, ultimo atto: la hatchback media dell'Ovale Blu si prepara a uscire di scena, stesso destino che spetterà anche alla sorella minore Fiesta. Nel corso della sua lunga carriera iniziata alla fine degli anni '90, la Focus ha scritto importanti pagine di storia dell'auto, specie con le sue versioni sportive. Una delle più folli e veloci è la RS di seconda generazione, dotata di un potentissimo 5 cilindri in linea da 305 cavalli, tutti scaricati sulle sole rote anteriori attraverso un cambio manuale a 6 rapporti: un'auto tutta da guidare e "respirare", facendosi travolgere dalla sua potenza e dal suo carattere.

L'abbiamo provata sul numero di settembre 2009 di Auto: leggi qui a seguire il nostro test. 

Ci sono che vanno ammirate, altre che vanno guidate; questa, fondamentalmente, va respirata. Profumano di racing le prese d’aria e le appendici aerodinamiche; sale nel naso il ronzio sordo del cinque cilindri ai bassi regimi, inebria il cattivissimo “sciuff” di scarico della valvola di sovrappressione a ogni rilascio, vibra nei polmoni il rombo cattivo del “cinque in linea” liberato al massimo. Odore di freni incandescenti, di asfalto rovente, di gomme stressate, di benzina bruciata per una causa sacrosanta: l’RS entra nell’anima con la stessa prorompente forza con la quale si presenta esteticamente.

Trazione anteriore d’eccezione, cattiva e corsaiola quanto basta per agognare un mondo di strade che si trasformano in pista, l’ultima creatura Ford celebra al meglio i quarant’anni della storica sigla sportiva “erre-esse”, concessa a poche vere sportive della Casa (la Focus è la ventiduesima). Ma è anche docile come un agnello per andarci a far la spesa, permettendo – talvolta – di lasciare i sogni “cattivi” parcheggiati nel cassetto della fantasia, consapevoli che la Focus possiede un eclettismo di razza pari alla sua sportività estrema. Che la rende piena e godibile davvero a tutto campo: missione compiuta.

Ford Fiesta sul viale del tramonto, stop alla produzione già nel 2023?

Ford Focus RS MK2: la scheda  tecnica

Ford Focus RS MK2: la scheda tecnica

MOTORE - anteriore trasversale, 5 cilindri in linea; alesaggio x corsa 83 x 93,2 mm; cilindrata 2.521 cm3 ; rapporto di compressione 8,5:1; potenza max 224 kW (305 cv) a 6.500 giri/min; coppia max 440 Nm (44,9 kgm) a 2.250 - 4.500 giri/ min; basamento e testa in lega leggera di alluminio; distribuzione a 4 valvole per cilindro, doppio asse a camme in testa, punterie idrauliche (cinghia dentata); iniezione elettronica multipoint. TRASMISSIONE - Trazione anteriore; cambio manuale a 6 rapporti. AUTOTELAIO - Sospensioni anteriori a ruote indipendenti (schema MacPherson con sistema RevoKnuckle), con triangoli oscillanti inferiori, ammortizzatori telescopici, molle elicoidali e barra antirollio; sospensioni posteriori multilink, molle elicoidali e barra antirollio; barre stabilizzatrici anteriore e posteriore; sterzo a cremagliera servoassistito; impianto frenante a doppio circuito idraulico: freni anteriori a disco autoventilanti, posteriori a disco, servofreno; cerchi in lega da 19"; pneumatici 235/35 R 19. DIMENSIONI E PESO - Lunghezza 4.402 mm Larghezza 1.842 mm Altezza 1.484 mm Passo 2.640 mm Carreggiata anteriore 1.586 mm Carreggiata posteriore 1.587 mm Peso in ordine di marcia 1.468 kg Capacità serbatoio 62 litri

Guarda la gallery

Focus RS, potenza tutta anteriore

Del resto, dalla Focus RS sprizza in ogni aspetto la ferma volontà della Casa di realizzare un modello davvero significativo, sotto ogni aspetto, e per questo lo sviluppo è stato particolarmente ponderato e approfondito. Ne è nata dunque la Focus più performante di sempre, accompagnata dalla coraggiosa decisione di abbandonare la trazione integrale – prima scelta, mutuata dalla corrispondenza con la partecipazione al Mondiale Rally – in favore dell’azzardo della sola trazione anteriore, chiamata a dover distribuire potenza e coppia assolutamente insolite per una “tutto avanti”. Ma la scommessa tecnica ha pagato, e la Focus RS si trova a interpretare il ruolo di più potente trazione anteriore al mondo forte di una maturità tecnica che ne rende il comportamento efficace, preciso, indimenticabile. E capace di rendere quasi superflua la trazione integrale.

Anche grazie all’impiego di una geometria particolare all’avantreno, ribattezzata RevoKnuckle, che ha permesso di annullare le reazioni allo sterzo indotte dalla coppia liberando un insospettato margine di sviluppo alla tecnologia della trazione anteriore. La guida “vera” c’è tutta, cristallina: la vettura paga qualcosa in termini di accelerazione pura rispetto alle migliori integrali o trazioni posteriori di caratteristiche simili, ma quanto a dinamismo non teme confronti.

Sfoglia le pagine per continuare a leggere la prova 

1 di 5

Avanti
  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi